19:41 21 Febbraio 2019
Bandiera della Cina

La Cina ha lanciato una nuova campagna contro i funzionari corrotti che scappano

© AP Photo / Andy Wong
Mondo
URL abbreviato
480

Le autorità cinesi hanno lanciato una nuova campagna: la "rete celeste 2019", per arrestare funzionari corrotti che si nascondono all'estero.

Secondo l'agenzia Xinhua, la campagna viene condotta contemporaneamente da diversi organi, tra cui il Comitato di Stato per la supervisione, la Corte Suprema del Popolo, e il Ministero della Pubblica Sicurezza. Secondo il vice segretario dell'anti-corruzione cinese Li Shuley, dice l'agenzia, è necessario compiere maggiori sforzi per promuovere la cooperazione internazionale per creare un sistema che non permetta ai corrotti di nascondersi all'estero.

Prima, una simile campagna, le autorità cinesi l'hanno lanciata nel mese di aprile 2015. Durante questo periodo, dall'inizio della campagna, la Cina ha ritrovato in quasi 120 paesi oltre 4,8 mila sospetti coinvolti nella corruzione.

La campagna anti-corruzione su larga scala è iniziata con l'arrivo al potere del presidente cinese Xi Jinping. Da allora, 1,5 milioni di funzionari sono stati puniti per violazione della disciplina di partito e corruzione. Attualmente, Pechino è costantemente in trattative attive con gli Stati stranieri per l'estradizione dei fuggitivi.

Correlati:

Cina dimostra lancio del “killer di portaerei” USA (VIDEO)
La Cina continuerà ad investire nel debito pubblico degli USA
La Cina a Davos alza la voce: "Il nostro sviluppo non è finito"
Tags:
campagna mediatica, corruzione, Corruzione, governo, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik