21:56 06 Dicembre 2019
La bandiera del Venezuela

Per il Venezuela è tradimento la mancata obbedienza a Maduro dell'addetto militare

© REUTERS / Ueslei Marcelino
Mondo
URL abbreviato
La crisi politica in Venezuela (430)
9162
Seguici su

Il Ministero della Difesa del Venezuela ha definito tradimento di Stato il rifiuto dell'addetto militare dell'Ambasciata venezuelana a Washington, José Luis Silva, di riconoscere Nicolas Maduro come presidente del paese. Il commento è pubblicato sulla pagina Twitter.

Le parole dell'addetto militare sono ritenute "un atto di tradimento e di vigliaccheria verso la patria, ereditata dal nostro liberatore Simon Bolivar".

"Quindi noi respingiamo queste dichiarazioni da parte di José Luis Silva, che ha servito come addetto militare negli Stati Uniti", si legge nel messaggio.

In precedenza, l'addetto militare dell'Ambasciata venezuelana a Washington, José Luis Silva, ha dichiarato di "rompere le relazioni" con Nicolas Maduro. Poi ha esortato gli altri rappresentanti delle forze armate a riconoscere Guaidò come legittimo presidente.

Il presidente del Parlamento Juan Guaidò si è dichiarato capo provvisorio dello Stato per il periodo di validità del governo provvisorio. Gli Stati Uniti e molti altri paesi hanno riconosciuto Guaidò, Nicolas Maduro ha detto che è il presidente costituzionale e ha definito Guaidò "un fantoccio degli Stati Uniti".

Tema:
La crisi politica in Venezuela (430)

Correlati:

USA hanno convocato una riunione ONU per destabilizzare la situazione in Venezuela
Parigi, Madrid e Berlino: la condizione per riconoscere Guaidò capo del Venezuela
Salvini e Di Battista litigano sul Venezuela
Tags:
riconoscimento, Protesta, Situazione in Venezuela, riconoscimento, Protesta, Juan Guaidó, Nicolas Maduro, Venezuela
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik