Widgets Magazine
00:15 21 Ottobre 2019
Bandiera della Germania

La Germania deve eliminare tutte le centrali a carbone entro il 2038

© AP Photo / Gero Breloer
Mondo
URL abbreviato
0 30
Seguici su

Nel 2032 sarà effettuata un'altra verifica sulla possibilità di anticipare la strategia.

La Germania abbandonerà l'uso del carbone a fini energetici entro il 2038 per affrontare il riscaldamento globale. Lo ha dichiarato Ronald Pofalla, presidente di una commissione speciale nominata dal governo tedesco.

"L'uso del carbone in Germania terminerà nel 2038. Nel 2032 sarà effettuata un'altra verifica sulla possibilità di smettere di usare il carbone un po' prima, nel 2035. Pertanto, vogliamo sottolineare che all'inizio degli anni 2030, la situazione dovrebbe essere valutata, ed è possibile che un certo sviluppo del mercato renda possibile una fine anticipata [all'uso del carbone], ma ora è impossibile concretizzare [il piano] e fare previsioni", ha detto Pofalla, quando ha presentato il rapporto finale della Commissione.

La commissione ha invitato il governo tedesco a stanziare 40 miliardi di euro (45 miliardi di dollari) per facilitare la transizione ecologica nelle regioni che più dipendono dal carbone, secondo quanto riportato dai media. La commissione speciale ha anche chiesto a Berlino di fornire 2 miliardi di euro all'anno per coprire un aumento previsto dei prezzi dell'energia per il settore privato e le famiglie.

Secondo la strategia energetica approvata dal governo tedesco, la quota delle fonti energetiche rinnovabili nel bilancio energetico del paese dovrebbe passare dall'attuale 20% ad almeno l'80% entro il 2050.La commissione speciale incaricata di pianificare l'eliminazione graduale della dipendenza dal carbone è stata istituita dal Cancelliere tedesco Angela Merkel nel 2017 e comprende politici e rappresentanti di gruppi ambientalisti e industriali.     

Tags:
Carbone, Germania
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik