Widgets Magazine
11:31 12 Novembre 2019
Taxi

I tassisti scioperano a Madrid e bloccano il cimitero

CC0
Mondo
URL abbreviato
0 20
Seguici su

A Madrid i tassisti hanno dichiarato uno sciopero ad oltranza, per richiedere alle autorità di risolvere la legislazione in materia di servizi di trasporto di passeggeri per Uber e Cabify.

Venerdì hanno deciso di cambiare tattica di protesta: un paio di persone sono entrate in sciopero della fame, e più di un centinaio di veicoli diretti verso il centro, hanno provocato ingorghi.

Dal lunedì, la principale protesta si svolge vicino al complesso fieristico Ifema, situato alla periferia della città, a due fermate di metropolitana dall'aeroporto. Mercoledì scorso, al centro ha aperto la più grande fiera del turismo, a cui partecipano i rappresentanti di oltre cento paesi nel mondo, e il numero di visitatori supera le duecentomila persone. Contemporaneamente nel complesso si svolge la settimana della moda, la Mercedes-Benz Fashion Week. Molti visitatori arrivano appositamente per queste due attività in Spagna, per arrivare dall'aeroporto devono prendere la metropolitana.

Al mattino circa un centinaio di tassisti a due passi dalla fermata della metropolitana hanno fatto una manifestazione. La polizia ha dovuto costruire un cordone per le persone che in quel momento si stavano recando a Ifema, per farle passare tranquillamente. Parte dei tassisti erano diretti dalla fiera al cimitero di Almudena, situato più vicino al centro, bloccando gli ingressi ad esso. Dopo un po ' hanno marciato per la città e poi sono andati al quartier generale del partito di centro "Cittadini", e del Partito Popolare, a cui si oppongono. Il prossimo obiettivo è il Consiglio di trasporto della Comunità di Madrid. Da lì, i tassisti devono tornare a Ifema. Il lento movimento della colonna ha portato alla formazione di ingorghi.

Quindici tassisti venerdì, come promesso, hanno annunciato lo sciopero della fame e minacciano di continuare, "fino a quando non sarà trovata una soluzione del conflitto per licenza di auto a noleggio con conducente, necessari per Uber e Cabify".

Nel frattempo, in trattativa per questa situazione, c'è il comune di Madrid e l'autorità della comunità di Madrid, venerdì sono riusciti a raggiungere un accordo preliminare: la prestazione del servizio di trasporto passeggeri è possibile solo se si trova ad una certa distanza dal cliente.

Negli ultimi anni, i tassisti spagnoli hanno regolarmente protestato. Lo scorso luglio, hanno condotto uno sciopero generale in molte città del paese. Di conseguenza, il governo spagnolo ha trasmesso una domanda di legge alle autorità regionali. Prima di questo, in Spagna, era stata stabilita la percentuale di 30/1, cioè 30 licenze di taxi per ogni licenza di trasporto, ma tuttavia, l'accordo non è stato rispettato.

Lo sciopero dei tassisti a Barcellona, iniziato alla fine della scorsa settimana, si è concluso ieri; sono riusciti a convincere le autorità di apportare alla legislazione una condizione, si può ordinare l'auto senza licenza solo un'ora prima del viaggio.

Correlati:

A Bruxelles vietato ad Uber di utilizzare taxi senza licenza
Mosca, tassista aspetta passeggera 8 ore per restituirle portafoglio dimenticato nel taxi
Star del film Taxi: come sono finito nella rissa a Mosca
Tags:
Proteste, taxi, sciopero, Spagna
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik