06:43 20 Febbraio 2019
NASA

Trump offrì alla NASA finanziamento illimitato per la conquista di Marte

© Sputnik . Sergey Mamontov
Mondo
URL abbreviato
634

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump aveva offerto a Robert Lightfoot, ex capo ad interim della NASA, un finanziamento illimitato all’agenzia per riuscire a portare l’uomo su Marte entro il 2020. Lo riporta oggi Business Insider.

Già nel novembre del 2016, all'indomani delle elezioni, lo staff di Donald Trump aveva annunciato l'intenzione di voler riportare la NASA ai fasti dell'epoca Bush. A differenza del suo predecessore Barack Obama, che aveva drasticamente ridotto tutti i programmi dell'agenzia.

Nel dicembre 2017 Trump ha la "Direttiva spaziale n.1", con la quale il programma lunare e marziano della NASA è stato ufficialmente riattivato. Il primo passo verso questo obiettivo sarà la costruzione di una stazione internazionale nell'orbita lunare, alla cui creazione prenderanno parte, oltre alla NASA, Roscosmos, ESA, JAXA e altri partner ISS.

Secondo Business Insider, inizialmente i piani di Trump erano ancora più ambiziosi. Nell'aprile 2017, il presidente ha incontrato l'allora direttore ad interim della NASA Robert Lightfoot, per sapere lo stato del programma per la conquista di Marte. Quando Lightfoot gli disse che il primo volo si sarebbe dovuto svolgere intorno alla metà del 2030, Trump gli suggerì di destinare "tutto il denaro necessario per portare a termine questo compito" e spedire un uomo su Marte prima della fine del suo mandato.

Stando ai testimoni che hanno assistito a questa conversazione, Lightfoot, dopo un primo momento di imbarazzo, avrebbe risposto a Trump che ciò sarebbe stato difficilmente possibile con qualsiasi somma di denaro, a causa della mole di problemi tecnici e logistici ancora irrisolti.

Più tardi, sia il presidente che Jim Brydenstein, l'attuale direttore della NASA e un grande sostenitore del volo spaziale con equipaggio, hanno affermato in diverse occasioni che si aspettano di vedere il ritorno dell'uomo sulla Luna o il primo uomo su Marte a luglio del 2026, per il 250esimo anniversario dell'indipendenza degli Stati Uniti.    

Correlati:

La sonda InSight ha iniziato a monitorare l’attività sismica su Marte
Inverno su Marte: dalla sonda Mars Express le foto di un “lago innevato”
S7 Space annuncia voli su Marte e la costruzione di un cosmodromo orbitale
Tags:
Luna, Marte, Programma spaziale, finanziamenti, NASA, Donald Trump, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik