Widgets Magazine
07:34 15 Settembre 2019
Donald Trump

Trump: gli USA hanno combattuto l’ISIS in Siria per Russia e Iran

© AP Photo / Carolyn Kaster
Mondo
URL abbreviato
14027
Seguici su

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, a sostegno della decisione di ritirare le truppe americane dalla Siria, ha affermato di aver combattuto l’ISIS per il bene di Russia, Iran e Siria. Lo riporta oggi The Washington Examiner.

"Per chi combattiamo l'ISIS? L'ISIS è il peggior nemico di Russia, Iran e Siria. Combattiamo l'ISIS per gente che non necessariamente è d'accordo con noi, diciamo così. Abbiamo inviato le truppe in Siria e in due anni abbiamo ridotto il territorio del califfato del 99%", ha detto Trump.

Sabato, recandosi alla base dell'aeronautica di Dover, nel Delaware, per incontrare le famiglie dei soldati uccisi in Siria, Trump ha dichiarato che gli Stati Uniti hanno fornito al presidente siriano, Bashar al-Assad, un "ottimo servizio", perché prima dell'introduzione delle truppe americane, in Siria regnava la confusione.

"Sconfiggiamo l'ISIS per Russia, Iran, Siria, Iraq e molti altri paesi. Ad un certo punto, però, bisogna riportare la gente a casa", ha spiegato Trump.

La pubblicazione ricorda che nel dicembre dello scorso anno Trump annunciò inaspettatamente il ritiro di duemila soldati americani dalla Siria, che, insieme alle forze curde e arabe, combatterono contro i terroristi. Allo stesso tempo, Stati Uniti e Russia hanno combattuto in Siria in sostegno a schieramenti opposti: gli americani hanno appoggiato le forze della coalizione contro il "dittatore" Bashar al-Assad, mentre la Russia ha sostenuto il presidente siriano.    

Correlati:

Siria non tollererà i militanti a Idlib né la base USA ad At Tanf
La Russia monitorerà la ritirata USA dalla Siria
Autorità Iraq si preparano a ritirata truppe USA dalla Siria
Tags:
Ritiro, Terrorismo, ISIS, Donald Trump, Iraq, Russia, Siria, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik