14:05 12 Dicembre 2019
Pentagono

Pentagono creerà sistema reattivo di difesa anti-missile nell'orbita terrestre

© Sputnik . David B. Gleason
Mondo
URL abbreviato
2012
Seguici su

Secondo un funzionario del Dipartimento della Difesa statunitense, il dispiegamento nello spazio di dispositivi di rilevamento missilistico è necessario in primo luogo per contrastare la minaccia delle armi ipersoniche.

Gli Stati Uniti prevedono di creare nello spazio un sistema reattivo per rilevare le minacce missilistiche verso la metà o verso la fine del prossimo decennio. Lo ha affermato in una conferenza stampa il vice segretario della Difesa per le questioni politiche John Rood.

"Verranno condotti esperimenti nel 2021 e nel 2022, esperimenti in orbita <…> penso che il sistema già funzionante sarà pronto a metà o più vicino alla fine del prossimo decennio".

Secondo Rood, il dispiegamento degli strumenti di rilevamento missilistico nello spazio è necessario per gli Stati Uniti principalmente per contrastare la minaccia delle armi ipersoniche.

"Soprattutto la Cina, ma anche la Russia, elaborano opportunità per l'uso regionale di armi ipersoniche alle quali dobbiamo resistere. La questione non riguarda missili balistici intercontinentali", ha chiarito Rood.

"Questi obiettivi sono più difficili da rilevare; occorre seguirli da vicino per essere in grado di eseguire con successo questo compito, ci serve una copertura più ampia", ha aggiunto il vice capo del Pentagono. "In virtù di questo crediamo che l'approccio migliore sia una rete di satelliti nella parte bassa dell'orbita terrestre: quanti e in quale particolare orbita dovrà essere determinato, inizieremo a farlo entro la fine dell'anno".

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump aveva presentato ieri la nuova strategia per l'ulteriore sviluppo della difesa missilistica americana, affermando che dovrebbe essere in grado di intercettare qualsiasi missile lanciato contro gli Stati Uniti, inclusi razzi ipersonici e da crociera.

Correlati:

Pentagono riconosce vulnerabilità USA di fronte a nuove armi di Russia e Cina
Esperto: USA dopo Russia e Cina nello sviluppo di armi ipersoniche
"Indifesi": USA riconoscono superiorità delle armi ipersoniche di Russia e Cina
WSJ: gli USA si preparano a “guerra fredda” nell’Artico contro Cina e Russia
La Russia propone alla Cina di partecipare ai negoziati sul Trattato INF con gli USA
Tags:
Politica Internazionale, Geopolitica, Spazio, Difesa antimissile, Difesa, Sicurezza, Scienza e Tecnica, Tecnologia, missili da crociera, missili ipersonici, Pentagono, esercito USA, John Rood, USA, Russia, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik