11:03 19 Maggio 2019
Учения корабельных сил Каспийской флотилии

USA ritengono missile russo 9M729 “grave minaccia” alle proprie forze

© Sputnik . Denis Abramov
Mondo
URL abbreviato
8102

Gli Stati Uniti considerano il missile russo 9M729 una "potenziale grave minaccia" per le azioni delle sue forze armate nella regione e ai fini di deterrenza, secondo un nuovo rapporto di revisione del Pentagono sulla politica di difesa missilistica statunitense pubblicato giovedì.

"Questi missili da crociera altamente efficienti contro bersagli terrestri volano a basse altitudini al di sotto del limite di rilevamento radar e rappresentano una potenziale minaccia per le azioni delle forze armate statunitensi nella regione e ai fini di deterrenza", dice il documento.

In precedenza, il viceministro degli esteri russo Sergei Ryabkov ha dichiarato a Sputnik che gli Stati Uniti non hanno ancora fornito alla Russia spiegazioni sul perché Washington ritenga che il missile 9M729 violi il trattato INF.

Il 4 dicembre 2018, il Segretario di Stato americano Mike Pompeo ha affermato che la Russia ha due mesi per "tornare a rispettare" l'INF. Ha aggiunto che se ciò non dovesse accadere, Washington sospenderà gli obblighi previsti dal trattato. Thompson ha affermato che gli Stati Uniti chiedono alla Russia di abbandonare il missile 9M729 (SSC-8) o di modificare il sistema in modo tale che la sua portata, come affermato a Washington, non violi le disposizioni dell'INF.

Il segretario del Consiglio di sicurezza russo Nikolay Patrushev ha detto che la portata del missile 9M729, a causa della quale gli Stati Uniti hanno accusato la Russia di violare il trattato INF, non supera i 476 chilometri.

Correlati:

Il nuovo missile ipersonico russo Avangard getta in ansia l’esercito USA
I media USA reagiscono al test del missile russo Avangard
Appare video lancio missile Avangard
Tags:
missili, missile, Trattato Inf, infarto, Missili, Trattato INF, Mike Pompeo, Sergey Ryabkov, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik