08:09 14 Novembre 2019
Alexander Grushko

Viceministro esteri: la Russia non interferisce negli affari interni della Grecia

© Sputnik . Grigoriy Sisoev
Mondo
URL abbreviato
0 101
Seguici su

Oggi il viceministro degli esteri russo, Alexander Grushko, commentando le critiche rivolte alla Russia per la sua posizione sul cambio di nome alla Macedonia, ha sottolineato che Mosca non interferisce negli affari interni della Grecia.

Ieri il ministero degli esteri greco ha affermato che la posizione della Russia sulla ridenominazione della Repubblica di Macedonia è "incompatibile" con il livello di amicizia tra i due paesi, in quanto ignora le istituzioni democratiche in Grecia e interferisce nei suoi affari interni. Atene si aspetta anche d'ora in poi la Russia chiamerà il paese vicino "Macedonia settentrionale".

"Il ministero degli esteri ha rilasciato una dichiarazione, abbiamo fornito valutazioni di principio sull'intera storia, relative a come sono andate le trattative, quali sono state le pressioni internazionali e l'interferenza senza precedenti dimostrata dall'Occidente per raggiungere obiettivi geopolitici comprensibili", ha detto il viceministro.

"Non interferiamo negli affari interni della Grecia, ma su quelle questioni che sono di competenza del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite la Russia esprimerà il suo punto di vista", ha aggiunto Grushko.

Il ministero degli esteri russo ieri ha definito il cambio di nome alla Macedonia una forzatura imposta dall'esterno per costringerla ad entrare NATO, in contrasto con la costituzione macedone e la posizione della maggioranza del popolo macedone.    

Correlati:

In Macedonia vogliono rifare il referendum sulla ridenominazione del paese
NATO ritiene cambio di nome della Macedonia un passo verso la stabilità dei Balcani
Macedonia: il parlamento approva la modifica del nome
Tags:
interferenza, Alexander Grushko, Macedonia, Grecia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik