21:29 24 Maggio 2019
Alexander Loginov concorre per la Russia ai Mondiali di Biathlon 2019

Biatlon, l'ex dopato Loginov vince la 10km e finisce nel mirino dei colleghi

© AFP 2019 / ROBERT MICHAEL
Mondo
URL abbreviato
129

L’atleta russo Alexander Loginov, già squalificato due anni per doping nel 2014, è arrivato primo nella 10km sprint della tappa di Coppa del Mondo di Biathlon di Oberhof in Germania. La sua vittoria però è stata accolta con sdegno dai suoi rivali.

Il francese Martin Fourcade che ha ottenuto il sesto posto ha definito la vittoria una "disgrazia".

"Non sono contento che Loginov abbia vinto. Sono d'accordo col fatto che gli è stato dato il permesso di partecipare alla competizioni di nuovo. Ma non avrà più il mio rispetto in quanto non si è mai scusato per il doping. Bisogna essere leali. La sua vittoria è una disgrazia" ha detto Fourcade.

Oltre a Fourcade anche lo svedese Sebastian Samuelsson, arrivato terzo, ha preteso le scuse dal ventiseienne russo.

"Loginov avrebbe dovuto chiedere scusa all'intera famiglia del biathlon. Se hai usato doping non c'è posto per te qui. Ma se dimostri pentimento per quello che è successo, le persone troverebbero molto più facile fidarsi di te" ha detto l'atleta.

Loginov, intervistato dal canale norvegese NRK che non ha intenzione di rispondere a nessuno dei commenti negativi riguardo la sua vittoria.

"Mi piacerebbe parlare personalmente con Martin. Possiamo discutere tutti i nostri problemi. Non c'è altro da dire".

Altri atleti però hanno difeso Loginov, a partire dall'otto volte campione olimpico Ole Einar Bjorndalen, che ha dichiarato che Loginov "ha già scontato la sua punizione" e anche il noto avvocato sportivo internazionale Lucien Valloni, che ha sottolineato che "tutti sanno che tutta la stampa e i media sono un pò contrari alla Russia" in questo momento.

Nel novembre 2014, Loginov è stato temporaneamente sospeso dall'allenamento e dalle competizioni dopo che sono state trovate tracce di Eritropoietina (EPO) in un test antidoping. Nove mesi dopo, l'Unione Internazionale del Biathlon ha annunciato che non gli sarebbe stato permesso di competere fino al 25 novembre 2016.

Alexander Loginov era rientrato alle competizioni nella stagione 2016-17, vincenzo il bronzo nella staffetta mista ai mondiali di Hochfilzen del 2017.

Correlati:

Cherchesov interrompe intervista dopo la questione del doping
La prova delle menzogne precedenti: il Cremlino commenta l'udienza del Tas sul doping
L'accusatore del doping di stato russo non conferma le accuse in tribunale
Tags:
sport, biathlon, sport, scandalo doping, Germania, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik