Widgets Magazine
09:44 22 Settembre 2019
A projection of cyber code on a hooded man is pictured in this illustration picture taken on May 13, 2017

Esperto: imbarazzante che un hacker ventenne abbia rubato i dati dei politici tedeschi

© REUTERS / Kacper Pempel/Illustration
Mondo
URL abbreviato
130
Seguici su

La scorsa settimana molti politici e personalità tedesche hanno subito un attacco hacker. Ieri la polizia tedesca ha confermato che il responsabile della violazione è stato trovato e arrestato. Sputnik ha parlato con l’esperto di cybersicurezza Pierluigi Paganini.

Sputnik: Chi è la persona che ha fatto tremare gli alti funzionari tedeschi?

Pierluigi Paganini: È un hacker ventenne. È imbarazzante che un giovane infastidito abbia rubato e pubblicato dati appartenenti a centinaia di politici tedeschi. Secondo le autorità il ragazzo è uno studente e vive ancora con i suoi genitori. Ha anche confessato di aver agito così perché era infastidito dalle discussioni dei politici.

Sputnik: Sebbene il giovane sia stato rilasciato, è accusato di diversi reati: spionaggio, divulgazione di dati e pubblicazione non autorizzata di dati personali. Quindi, cosa succederà al giovane ora?

Pierluigi Paganini: Dobbiamo considerare che l'indagine è ancora in corso. In questa fase è fondamentale capire come ha agito questo hacker e se lo ha fatto da solo. Un altro aspetto da indagare è la vera motivazione: il capo della sicurezza cibernetica in Germania, il capo dell'Ufficio federale di polizia tedesco ha dichiarato ai giornalisti che è troppo presto per essere sicuri di sapere se il giovane stia agendo per simpatie di estrema destra.

Vi ricordo che ha preso di mira deputati di tutte le parti del Bundestag, a eccezione dei rappresentanti dell'estrema destra Alternativa per la Germania, che è il principale gruppo di opposizione del paese. Comunque, a causa della sua giovane età, sarà giudicato secondo la legge tedesca, in Germania. Ciò significa che le accuse, nel caso in cui agisca da solo e senza una motivazione specifica, saranno riviste e la pena sarà meno severa.

Sputnik: Il ministro dell'Interno tedesco Horst Seehofer ha dichiarato di voler affrontare potenziali minacce future aumentando il reclutamento di esperti di cybersecurity da incorporare nelle forze di polizia, e creando un personale IT 24 ore su 24 che utilizzerà un software di sistema di allarme tempestivo per prevenire e riconoscere questo tipo di attacchi. Ma queste misure saranno sufficienti a proteggere i tedeschi da questo tipo d'incidenti?

Pierluigi Paganini: Ci sono diverse cose che dobbiamo chiarire: credo che ogni investimento nella sicurezza informatica oggi sia cruciale per la difesa dello stato stesso e dei suoi cittadini. Le minacce stanno cambiando rapidamente ed è importante essere preparati ad affrontare nuove minacce sofisticate. Sfortunatamente, nulla è totalmente sicuro. Possiamo migliorare la sicurezza informatica e le azioni annunciate dal governo sono benvenute.

Ma i gruppi specializzati potrebbero aiutare i governi a riconoscere le attività dannose, i modelli anomali associati agli attacchi in corso e altre contromisure necessarie. Dobbiamo fare molto di più. In questo caso, era solo un giovane, ma io dico: immaginate che fuori, nel cyberspazio, ci sono così tanti hacker persistenti e pericolosi malintenzionati, e credetemi, questo tipo di persone sono capaci di molto peggio.

Sputnik: Parlando dei gruppi APT, molti esperti li considerano il tipo più pericoloso di hacker. Chi sono? E perché gli stati dovrebbero proteggersi dai loro attacchi?

Pierluigi Paganini: I gruppi APT sono una minaccia persistente avanzata. Di solito, è un gruppo molto abile di aggressori e nella maggior parte dei casi questi aggressori lavorano per un governo. Ciò significa che hanno enormi competenze, ma anche che sono ben finanziati hanno enormi risorse economiche, e anche il numero di membri all'interno di questo tipo di unità è enorme: queste unità sono composte da un gran numero di esperti di sicurezza, e in molti casi lavorano anche per alcuni governi e per l'intelligence di alcuni paesi.

Ed è per questo che vi dico: "Immaginate il potere di queste unità e immaginate cosa possono fare con le informazioni che sono state trapelate grazie a questo ragazzo". Ecco perché questo tipo d'incidenti sono molto pericolosi perché un malintenzionato potrebbe usare queste informazioni, ad esempio, per avviare un attacco specifico di phishing o, per esempio, per raccogliere informazioni e dati su persone specifiche all'interno del governo di un altro stato.

Correlati:

Gli hacker hanno pubblicato il rapporto Integrity Initiative sul lavoro di Sputnik e RT
Attacco hacker in Germania: dati segreti della cancelleria e della Merkel al sicuro
Gli hacker hanno rubato i dati di migliaia di disertori nordcoreani
Hacker pubblicano corrispondenza diplomatici dell’UE di diversi anni
Tags:
hacker, hacker, Hacker, Sputnik, Germania
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik