01:00 22 Gennaio 2019
APCE, Assemblea Parlamentare Consiglio d'Europa

Strasburgo: ecco i candidati alla carica di segretario generale del Consiglio d'Europa

© Sputnik . Vladimir Fedorenko
Mondo
URL abbreviato
0 17

Il Consiglio d'Europa ha scelto i candidati alla carica di nuovo segretario generale dell'organizzazione, sono il ministro degli esteri belga Didier Reynders e l'ex premier lituano Andrius Kubilius.

Candidati

Al Coniglio hanno confermato che alla carica di segretario generale aspirano due persone. Al dipartimento del ministro degli Esteri belga Didier Reynders hanno confermato il messaggio della sua candidatura alla carica di segretario generale del Consiglio d'Europa. In precedenza la televisione VRT, citando fonti, ha riferito che il ministro può candidarsi per la carica di nuovo segretario generale del Consiglio d'Europa. Un portavoce del ministro ha confermato queste informazioni senza specificare altri dettagli. Il capo del Ministero degli esteri belga ha più volte visitato la Federazione russa negli ultimi anni, anche la scorsa estate per la Coppa del mondo di calcio, nelle sue dichiarazioni riguardo i rapporti con Mosca ha detto che è necessario continuare il dialogo e trovare soluzioni alle questioni più difficili.

Alla fine di dicembre, alcuni media hanno riferito che il governo lituano ha deciso di proporre alla carica di segretario generale del Consiglio d'Europa, l'ex Primo Ministro della Lituania Andres Kubilius. Sulla sua pagina Facebook, ha scritto che "dopo l'occupazione della Crimea, la Russia e il Consiglio d'Europa hanno relazioni specifiche, e questo sarà uno dei fattori importanti per l'ulteriore dibattito riguardo il segretario generale". Mosca in precedenza ha ripetutamente affermato che gli abitanti della Crimea, in piena conformità con il diritto internazionale e la Carta delle Nazioni Unite, hanno votato per la riunificazione con la Russia.

Uno degli interlocutori del Consiglio d'Europa, ha precisato che "il termine per la presentazione dei candidati alla carica dovrebbe scadere alle ore 18.00 a Strasburgo". Un altro intervistato ha osservato che "in teoria potrebbe esserci qualche altro candidato, ma è improbabile".

La controparte russa non ha risposto alle proposte dei candidati. Tuttavia, in precedenza, il ministro degli Esteri della Federazione russa Serghej Lavrov ha dichiarato che il momento della verità per le relazioni della Russia e del Consiglio d'Europa arriverà nel mese di giugno 2019, quando sarà eletto il segretario generale dell'organizzazione. Ora l'incarico di segretario generale prende è del norvegese Thorbjorn Jagland.

Chi è preferibile?

Commentando gli attuali candidati, il capo redattore scientifico-analitico della rivista Bollettino della Corte Europea dei diritti dell'uomo, Yuri Berentzev, ha sottolineato che "tra i due, ovviamente, il belga vuole colloqui e ricerca di compromessi, mentre il lituano può condurre il discorso della lenta uscita della Russia dal Consiglio d'Europa". Si è notato che, per la controparte russa è preferibile il candidato belga, perché "in ogni caso, dice che con la Russia si deve costruire dialogo e il Consiglio d'Europa non è uno strumento di pressione su di noi, ma un luogo di dibattito". L'esperto è convinto che "il segretario generale non deve giocare a sostegno dell'Europa dell'est e dei politici populisti". Berestnev ha notato che "per il lituano siamo gli "occupanti", il che significa che non è adatto per la posizione di moderatore, ma è una delle parti della battaglia diplomatica, il che è inaccettabile".

Procedura e carica

Il segretario generale del Consiglio d'Europa è eletto a maggioranza dei voti all'Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa per un periodo di cinque anni, con la possibilità di rielezione. Il Segretariato del Consiglio D'Europa, svolge funzioni per l'esecuzione delle sentenze della Corte Europea dei diritti dell'uomo. Il suo compito è anche di monitorare l'efficace attuazione degli obblighi contrattuali degli Stati per la convenzione Europea.

La prima consultazione delle candidature si terrà in Assemblea nel gennaio di quest'anno. La presentazione e il voto del corpo statutario del Comitato dei Ministri degli Esteri si terrà a febbraio, quando l'elenco dei candidati sarà inviato. Nell'ambito della sessione di giugno si terrà la votazione.

Una relazione difficile

Le procedure elettive per il futuro segretario non avvengono nel periodo più semplice delle relazioni tra Russia e Strasburgo. La delegazione della Federazione russa nel mese di aprile 2014 è stata privata del diritto di voto e di una serie di significativi poteri a causa degli eventi in Ucraina e per la riunificazione della Crimea con la Russia. Nel 2015 Alla fine di giugno 2017, si è saputo che Mosca, che è uno dei maggiori contribuenti al bilancio del Consiglio, ha sospeso il pagamento del suo contributo all'organizzazione in relazione alla non partecipazione della delegazione della Federazione russa nel lavoro dell'Assemblea. Contemporaneamente, la parte russa ha proposto di contribuire al regolamento dell'Assemblea dello Stato, dicendo che nessuno ha il diritto di screditare nessuno della delegazione nazionale. Il segretario generale del Consiglio d'Europa, Thorbjorn Jagland, all'inizio di ottobre dello scorso anno, citando lo statuto, ha ricordato che se il paese non paga per due anni i contributi, il capitale sociale dell'organo, il Comitato dei Ministri, può prendere in considerazione l'esclusione del paese. Per la Russia questo termine arriverà alla fine di giugno 2019. Il capo della diplomazia russa Sergei Lavrov ha detto che Mosca vuole rimanere al Consiglio d'Europa e se ne andrà solo se altri paesi membri adotteranno misure per la sua esclusione. Nonostante l'attuale situazione e la sospensione dei pagamenti, la Russia ha continuato il lavoro per l'adozione delle convenzioni del Consiglio.

Correlati:

Finlandia pronta a lavorare per risolvere crisi tra Russia e Consiglio d'Europa
Lavrov: la Russia non aspetterà l'esclusione dal Consiglio d'Europa
Ministero degli Esteri non esclude revisione radicale del rapporto con Consiglio D'Europa
Tags:
elezione, candidati, candidato, Elezioni, Consiglio d'Europa, Strasburgo
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik