01:28 25 Marzo 2019
Salisbury

Ambasciata russa in Gb commenta articolo su vita degli Skripal dopo Salisbury

© Sputnik . Alexey Filippov
Mondo
URL abbreviato
4121

L'articolo del Daily Telegraph sulla vita nel Regno Unito dell'ex colonnello dei servizi segreti russi doppiogiochista Sergey Skripal e di sua figlia Julia dopo l'avvelenamento di Salisbury sono una speculazione mediatica senza la conferma dei fatti, ha detto ai giornalisti il portavoce dell'Ambasciata russa a Londra.

Ieri il giornale ha pubblicato un articolo con riferimento a fonti governative, secondo cui gli Skripal risiedono attualmente nel sud dell'Inghilterra e sono sottoposti a terapie mediche sotto lo stretto controllo di alcuni esperti e dottori. Il giornale ha inoltre scritto che le autorità britanniche hanno determinato tutti i dettagli dell'attacco contro Sergey e Julia Skripal.

Secondo l'Ambasciata russa, questo tipo di articoli sono "una nuova speculazione mediatica non ufficiale e non verificabile".

"Non vengono rivelati nuovi fatti sulle circostanze dell'incidente di Salisbury, per non parlare delle prove. Pertanto le circostanze dell'incidente restano confuse come prima", ha sottolineato il rappresentante della missione diplomatica russa.

La prova di questo è che non ci sono informazioni ufficiali su "dove erano diretti e cosa facevano Sergey e Julia Skripal dopo essere usciti di casa in direzione del laboratorio di Porton Down con i telefonini apparentemente spenti la mattina del 4 marzo".

"Per quanto riguarda le indiscrezioni sul fatto che gli Skripal vivano nel sud dell'Inghilterra, abbiano cambiato il loro aspetto e sia stato dato un lavoro a Julia Skripal che richiede la padronanza della lingua russa e sul mantenimento dei contatti con gli amici e così via, se letti attentamente, non sono altro che ipotesi di persone che presumibilmente capiscono come lavorano i servizi di intelligence britannici in queste situazioni; sono congetture che non meritano commenti seri".

In effetti l'anziana madre di Sergey Skrypal in tutti questi mesi non ha avuto l'opportunità di parlare né con suo figlio né con sua nipote Julia. Allo stesso tempo la Londra ufficiale, in violazione dei suoi obblighi legali internazionali, respinge le richieste delle autorità russe di poter effettuare visite consolari a propri concittadini, li tiene nascosti e nega l'assistenza legale agli investigatori russi, hanno aggiunto all'Ambasciata.

"Pertanto i cittadini russi Sergey e Julia Skripal restano nella posizione di persone detenute con la forza e le circostanze reali dell'incidente del 4 marzo non sono ancora determinate. Le fughe di notizie e le considerazioni di "esperti" difficilmente contribuiscono alla verità", conclude la missione diplomatica.

Correlati:

Accertati tutti i dettagli dell'attentato a Skripal
Ambasciata russa accusa Londra di usare caso Skripal per distrarre cittadini da Brexit
Putin su Skripal: è solo un farabutto (VIDEO)
Londra dice no a rogatoria di investigatori russi sul caso Skripal
Tags:
Propaganda, Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Società, Caso Skripal, mass media, Daily Telegraph, Russia, Gran Bretagna
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik