01:18 22 Gennaio 2019
Attacco aereo della coalizione in Siria (foto d'archivio)

Ministero esteri Siria: la coalizione favorisce la proliferazione di Daesh

© AFP 2018 / Aris Messinis
Mondo
URL abbreviato
343

La coalizione internazionale agisce illegalmente in Siria e con i suoi attacchi aerei, presumibilmente per combattere i terroristi, in realtà contribuisce alla loro proliferazione, in quanto colpisce principalmente i civili, ha detto il ministero degli Esteri siriano.

L'agenzia statale SANA ha riferito venerdì sulla morte di dieci civili, tra cui quattro bambini a seguito di un attacco della coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti nel villaggio di El Qishqiyah, nella provincia di Deir ez-Zor, nel sud-est della Siria. Giovedì la televisione siriana di stato siriana ha denunciato la morte di 11 persone a seguito di un attacco aereo della coalizione in una casa del villaggio di Shaafa, nella stessa provincia.

Il ministero degli Esteri, che sabato ha inviato lettere al Segretario generale delle Nazioni Unite e al presidente dell'organizzazione del Consiglio di sicurezza, osserva che i veri obiettivi della coalizione non sono le posizioni dei militanti dello Stato islamico, ma i "siriani innocenti nelle zone residenziali densamente popolate di Deir ez-Zor".

"Tutte le azioni di questa coalizione sin dalla sua fondazione non contribuiscono a nient'altro che creare condizioni adeguate affinché questo gruppo terroristico criminale rimanga in Siria e ricominci a crescere", ha detto il servizio stampa del ministero degli Esteri in una dichiarazione.

Il ministero degli Esteri della Siria ha chiesto ancora una volta il ritiro di tutte le forze della coalizione dal paese e che l'ONU conduca un'indagine equa contro i colpevoli.

La Coalizione Internazionale il 30 dicembre 2018 ha riconosciuto che le vittime involontarie degli attacchi aerei in Siria e in Iraq, condotti a partire dall'agosto 2014 dalla coalizione anti-Daesh guidata dagli Stati Uniti, sono almeno 1.139.

Il ministero degli Esteri siriano in risposta alla dichiarazione ha affermato che questo è un riconoscimento per "l'uccisione di civili innocenti da parte della coalizione", e che il numero effettivo di morti è di diverse volte superiore.

Dal 2014, gli Stati Uniti e i loro alleati hanno condotto un'operazione contro lo Stato islamico in Siria e Iraq, inoltre, operando in Siria senza il consenso delle autorità del paese.

Tags:
guerra, Coalizione internazionale, Coalizione anti-ISIS, Coalizione contro il terrorismo, Daesh, il ministero degli Esteri, Coalizione anti-Daesh, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik