00:44 18 Gennaio 2019
Manette

Americano arrestato a Mosca per spionaggio era stato espulso dai Marines – Washington Post

© Fotolia / jinga80
Mondo
URL abbreviato
0 22

Il cittadino americano Paul Whelan, arrestato a Mosca durante un'operazione di spionaggio, era stato precedentemente congedato con disonore dall'esercito per furto e regolarmente si recava in Russia, scrive il Washington Post.

Secondo l'articolo del giornale, Whelan si reca costantemente in Russia dal 2007.

I suoi amici in Russia hanno raccontato al giornale che "apprezza" questo Paese ed ha una conoscenza di base della lingua russa.

Il giornale scrive inoltre che Paul Whelan è entrato nel Corpo dei Marines degli Stati Uniti nel 1994, è stato due volte in Iraq nel 2004 e nel 2006. E' stato mandato via dall'esercito per comportamento scorretto nel 2008, dopo essere stato condannato per diverse violazioni legate a furti.

La compagnia BorgWarner aveva precedentemente riferito che Whelan è il suo direttore della sicurezza.

Si sa che gli uomini dell'FSB avevano arrestato il cittadino americano Paul Whelan durante un'operazione di spionaggio a Mosca; è stata ufficialmente aperta un'inchiesta.

Secondo il fratello Whelan, l'ex marine si era recato a Mosca per un matrimonio.

La parte americana non ha ancora confermato che la persona arrestata dalle forze di sicurezza russe sia effettivamente Paul Whelan.

Correlati:

FSB arresta a Mosca un cittadino USA durante lo svolgimento di un'azione di spionaggio
FSB manda a monte una grande operazione di intelligence degli Stati Uniti
Tags:
Spionaggio, FSB, esercito USA, Washington Post, Russia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik