12:10 18 Gennaio 2019
ratti

Genetisti russi creano ratti costantemente “ubriachi”

© flickr.com/ Sarah Laval
Mondo
URL abbreviato
0 11

Degli scienziati di San Pietroburgo e del Belgio hanno creato dei ratti nei quali la proteina responsabile della rimozione dell'ormone della felicità dalle terminazioni nervose, è danneggiata. I risultati dei primi esperimenti presentati sulla rivista Neural Regeneration Research.

La dopamina (l'ormone del piacere) è una delle più importanti molecole di segnalazione nel cervello degli umani e di altri mammiferi. Ad essa sono associati disturbi che portano allo sviluppo della schizofrenia e ad una serie di altri disturbi del sistema nervoso.

Molti farmaci cambiano il modo in cui viene trasmessa la dopamina, o la sostituiscono direttamente, il che porta alla dipendenza.

Raul Gainetdinov dell'università statale di San Pietroburgo ha affermato che i topi senza le proteine ​​responsabili della rimozione dell'ormone della felicità dalle terminazioni nervose sono ampiamente utilizzati negli esperimenti sulle radici della dipendenza da amfetamina e cocaina.

"Nonostante tutti i loro benefici, non possono dare risposte a tutte le domande: il cervello nei ratti è molto più grosso, e il loro comportamento è molto più complicato, il che li rende più interessanti per tali esperimenti", ha aggiunto.

Secondo il servizio stampa della Russian Science Foundation, Gainetdinov ei suoi colleghi hanno arricchito in modo significativo il loro arsenale di molecole biologiche e narcologiche creando una nuova varietà di ratti che non hanno il gene DAT.

Questo gene contiene le istruzioni per l'assemblaggio di molecole proteiche, che rimuovono le molecole della dopamina dalle sinapsi dei neuroni e le rimettono in quelle cellule che hanno trasferito l'ormone ai loro "vicini". Il loro danneggiamento, come dimostrato dagli esperimenti, rende i topi "costantemente ubriachi" e iniziano a comportarsi come bambini con disturbo da deficit di attenzione e iperattività.

Le stesse caratteristiche, come dimostrato dai primi esperimenti, sono anche le caratteristiche dei ratti con una modifica del DNA simile. Inoltre, hanno altri vantaggi: non muoiono velocemente come i topi iperattivi e hanno una massa e un appetito del tutto normali.

Come gli scienziati sperano, le osservazioni sul comportamento di questi topi ci aiuteranno a capire quali cambiamenti avvengono nel funzionamento del DAT. Ad esempio, i biologi hanno già scoperto che un tale danno genetico altera la memoria, rendendo i roditori meno inclini all'interazione con i loro simili e all'apprendimento di nuove abilità.

Aiuterà anche a capire come si verifica la schizofrenia, il disturbo bipolare e una serie di altri gravi disturbi neurofisiologici e mentali.

Correlati:

I genetisti rivelano perché le donne vivono di più degli uomini
Genetisti scoprono radici russe nell'epidemia di peste del Medio Evo
L’eugenetica contemporanea: i genetisti possono creare una generazione di persone sane
Tags:
Scienza e Tecnica, Ratti, scienza, Ricerca scientifica, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik