23:53 17 Gennaio 2019
Tsunami

Esperti giapponesi identificano la possibile causa dello tsunami in Indonesia

CC0 / Pixabay
Mondo
URL abbreviato
232

Gli specialisti giapponesi credono che lo tsunami che ha investito le coste dell’Indonesia il 22 dicembre potrebbe essere stato causato dal parziale crollo di un vulcano sull'isola di Krakatau. Lo afferma una nota dell’ente per le informazioni geologiche del ministero giapponese del Territorio.

A tale conclusione gli esperti giapponesi sono arrivati dopo aver analizzato le immagini satellitari del terreno, realizzate in agosto e a dicembre.

"Il micidiale tsunami che si è verificato in Indonesia il 22 dicembre 2018 è stato probabilmente causato dal crollo di una grande porzione del vulcano Anak Krakatau nell'oceano… Possiamo osservare distinti cambiamenti geomorfologici nella parte sud-occidentale del vulcano Anak Krakatau. Crediamo che al 24 dicembre siano franati circa 2 chilometri quadrati della parte sud-occidentale dell'isola", si legge nella nota.

Secondo il bilancio provvisorio, le vittime dello tsunami che si è abbattuto il 22 dicembre sulle coste dell'Indonesia è 429 persone morti, 1400 feriti e oltre 150 dispersi.    

Correlati:

Il numero delle vittime dello tsunami in Indonesia è salito a 222 persone (VIDEO)
Russia, allerta tsunami in Kamchatka dopo forte scossa di terremoto
Indonesia, sale il numero delle vittime per sisma e tsunami nell'isola Sulawesi (VIDEO)
Tags:
tsunami, Causa, Indonesia, Giappone
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik