Widgets Magazine
11:21 20 Luglio 2019
Estrazione del petrolio

Esperto ipotizza cause del calo dei prezzi del petrolio

© Sputnik . Boris Babanov
Mondo
URL abbreviato
108

Il calo dei prezzi del petrolio è associato a un crescente pessimismo sulle prospettive dell'economia mondiale e alla diffidenza nella tesi secondo cui il calo della produzione petrolifera dell'OPEC + compenserà la crescita dei giacimenti di scisto. Lo dichiara lo specialista dell'agenzia di rating internazionale Fitch, Dmitry Marinchenko.

Durante la notte, i prezzi del petrolio sono diminuiti del 5,7-6,7% per i principali marchi, mentre il prezzo del petrolio greggio Brent è sceso sotto i $51 al barile, per la prima volta dal 31 agosto 2017, a causa della caduta dei mercati azionari.

"Il calo dei prezzi del petrolio è ora associato a un crescente pessimismo sulle prospettive per l'economia globale e in misura minore legata agli indicatori fondamentali", ha commentato l'esperto.

"Il mercato non crede che l'OPEC + il prossimo anno ridurrà la produzione abbastanza da rimuovere il surplus di offerta associato alla crescita della produzione di petrolio di scisto", ha aggiunto. Quindi, il fattore determinante per i prezzi del petrolio nel prossimo futuro sarà quanto l'OPEC + ridurrà la produzione a gennaio, ritiene Marinchenko.

Allo stesso tempo, ha osservato che un ulteriore calo dei prezzi del petrolio, al di sotto dei $50 al barile, non è lo scenario più probabile. "Se questo dovesse accadere, non sarà per molto tempo. A un prezzo costantemente inferiore ai $50 per il petrolio Brent il WTI costerà meno di $ 45 e la crescita della produzione di olio di scisto inizierà a rallentare ", ha concluso.

Correlati:

Continuano a cadere i prezzi del petrolio
Russia, Novak: Ok al taglio della produzione di petrolio
La Russia taglierà la produzione di petrolio di 150.000 barili al giorno
USA consigliano di interrompere acquisti di petrolio dall’Iran il prima possibile
Tags:
Petrolio, Petrolio, Prezzi petroliferi, Fitch, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik