12:08 21 Aprile 2019
Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov

Lavrov spiega come risolvere la questione coreana

© Sputnik . Roman Makhmutov
Mondo
URL abbreviato
190

La Russia non insiste sulla ripresa dei colloqui a sei sulla penisola coreana, ma sono necessari sforzi multilaterali. Lo ha dichiarato oggi, in un’intervista a Sputnik, il ministro degli esteri russo Sergei Lavrov.

"Discutiamo costantemente con i paesi coinvolti la necessità di stabilire contatti in un formato multilaterale, per analogia con il precedente processo a sei, per risolvere il problema nucleare della penisola coreana. Naturalmente, non insistiamo affinché il suo lavoro venga ripristinato nello stesso modo. Ma siamo convinti, in via generale, che i problemi della regione possono essere risolti solo su base multilaterale", ha detto Lavrov.

Il ministro ha spiegato che Mosca sta organizzando questo lavoro "in varie configurazioni" e che già "ci sono determinati risultati". Egli ha citato, per esempio, la prima riunione dei vice ministri degli esteri di Russia, Cina e Corea del Nord, svoltasi lo scorso ottobre, che ha portato alla definizione di approcci comuni per la soluzione della questione coreana.

"Siamo disposti a partecipare al formato di altri stati, così come ad altri possibili eventi multilaterali. Spero che il risultato del lavoro con tutti i partner sia la creazione di un unico meccanismo multilaterale per il mantenimento della pace e della sicurezza nel Nordest asiatico. È possibile che i leader degli stati della regione comincino a incontrarsi regolarmente, tenendo dei vertici regionali, come avviene in altre strutture regionali e internazionali", ha aggiunto Lavrov.    

Correlati:

Lavrov: Washington non userà Russia come strumento per i propri interessi
Lavrov: rientro truppe USA "è un passo positivo"
Lavrov parla della sua immagine in Occidente
Tags:
nucleare, crisi, soluzione, Sergej Lavrov, Corea del Nord, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik