18:01 05 Dicembre 2019
Il presidente eletto brasiliano Jair Bolsonaro

Brasile, esperto: Bolsonaro vuole avvicinarsi agli USA, ma la realtà lo terrà con la Cina

© Foto :
Mondo
URL abbreviato
273
Seguici su

Il politologo brasiliano Mauricio Santoro, in un’intervista a Sputnik, ha affermato che il nuovo presidente del Brasile, Jair Bolsonaro, intende rafforzare le relazioni con gli Stati Uniti e allontanarsi dalla Cina.

Santoro osserva che Washington ha già dimostrato di non vedere l'America Latina come una priorità, e questo influenzerà direttamente le relazioni con il Brasile durante la presidenza Bolsonaro.

"Mi sembra che il desiderio di Bolsonaro di stabilire relazioni prioritarie con gli Stati Uniti si imbatterà con il problema da parte del governo Trump, al quale il Brasile serve per risolvere questioni regionali, come il Venezuela e nient'altro", ha detto l'esperto.

Alla fine di novembre, il consigliere di sicurezza nazionale di Trump, John Bolton, ha incontrato Bolsonaro nella sua residenza di Rio de Janeiro: è il primo contatto diretto tra il presidente eletto con un alto funzionario degli Stati Uniti. Il figlio del presidente e deputato Eduardo Bolsonaro è stato negli Stati Uniti e ha chiarito che il Brasile mira al riavvicinamento con Washington. Ciò concerne un allontanamento dalla Cina, che è il principale partner commerciale del Brasile. Malgrado le dichiarazioni ostili durante la campagna elettorale, Bolsonaro ha ricevuto i rappresentanti cinesi dopo aver vinto le elezioni.

"Quindi, c'è un conflitto nel governo stesso. Ci sono militari che sono piuttosto ostili nei confronti di Pechino e vedono la Cina attraverso il prisma della Guerra Fredda, e c'è un'ala liberale, che, a mio parere, non è ancora chiaro quale posizione prenderà. Potrebbe optare per la liberalizzazione dell'economia e del commercio, tanto da accettare gli investimenti cinesi in Brasile. Anche gli imprenditori brasiliani sono divisi", ha spiegato l'esperto.

Citando l'esempio di un ambizioso programma di privatizzazione, che è una priorità per il futuro ministro dell'Economia Paulo Guedes, Santoro ha notato che uno scenario del genere, senza la partecipazione della Cina, non sembra plausibile ed è chiaro che questi investimenti non verranno dagli Stati Uniti.

"Se il governo decide davvero di privatizzare Eletrobras, il potenziale acquirente sarà la società statale cinese Grid, che, dopo Eletrobras stesso, è il principale investitore nell'elettricità brasiliana", ha aggiunto.

La Cina, a sua volta, ha già fatto appello al presidente eletto del Brasile. A partire dalle dichiarazioni sull'amicizia e il significato delle relazioni bilaterali per finire con gli avvertimenti dalle colonne dei giornali cinesi sui pericoli di una lite con la Cina.    

Correlati:

Bolsonaro: paese uscirà dal Global Compact sui rifugiati
Trump non sarà presente all'insediamento di Bolsonaro
Salvini: "Grazie Presidente Bolsonaro"
Tags:
relazioni bilaterali, esperto, Jair Bolsonaro, Cina, USA, Brasile
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik