Widgets Magazine
09:04 21 Ottobre 2019
Mostra delle foto vincitrici del Concorso Stenin 2015

Aprono le iscrizioni al concorso internazionale Stenin per giovani fotoreporter

© Sputnik . Vladimir Astapkovich
Mondo
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

L’accettazione delle richieste di partecipazione al Concorso internazionale per giovani fotoreporter intitolato al corrispondente di MIA “Rossiya Segodnya” Andrei Stenin, ucciso nel sud-est dell’Ucraina, inizierà come da tradizione proprio nel giorno dell’anniversario della sua nascita, Il 22 dicembre.

È possibile inoltrare la richiesta sul portale del concorso stenincontest.com; possono inviare le loro opere i fotoreporter di età compresa tra i 18 e i 33 anni. L'accettazione continuerà fino al 28 febbraio 2019. Il concorso rappresenta l'unica piattaforma in Russia che permette di scoprire nomi nuovi del fotogiornalismo internazionale e di formare i criteri qualitativi della fotografia documentaria. Scopo del concorso è sostenere i giovani fotoreporter e aprire loro la strada per il mondo della grande fotografia.

Per la quinta edizione del concorso, che si terrà proprio nel 2019, i concorrenti lotteranno per il podio in cinque categorie: ai titoli dello scorso anno, cioè "Notizie principali", "Sport", "Il mio pianeta" e "Ritratto. Un eroe del nostro tempo", se ne aggiunge un nuovo, "Ispirazione". Questa categoria include fotografie singole che raccontino ciò che ha generato un impulso o ha rappresentato una fonte di ispirazione, ad esempio immagini della natura, vividi quadri etnici o di genere, ritratti di bambini o di adulti effettuati con tecniche e stili diversi. Per ogni titolo i concorrenti possono partecipare con le loro opere come "Fotografia singola" e "Serie fotografica".

Il montepremi dell'edizione 2019 è di 100, 75 e 50mila rubli rispettivamente per il primo, secondo e terzo posto in ogni categoria. Il vincitore del titolo più alto del concorso Stenin, il Grand prix, riceverà 700mila rubli. Non è meno importante, comunque, la possibilità per i giovani fotogiornalisti di mostrare i propri lavori sulle piattaforme russe e internazionali: la tournée espositiva delle opere vincitrici è infatti ormai parte integrante del concorso e comprende alcune decine di città in Europa, Asia, America Latina, Africa e Medio Oriente.

Dice Oxana Oleynik, curatrice del concorso internazionale di fotogiornalismo intitolato ad Andrei Stenin, nonché dirigente del servizio progetti visivi di MIA "Rossiya Segodnya": Il concorso Stenin aumenta la sua importanza nel campo della fotografia mondiale. Secondo quanto dicono i nostri finalisti, il fatto di parteciparvi è ormai fondamentale per tutti i giovani fotoreporter che vogliano crescere in questa professione. Al mondo sono rimasti pochi i Paesi da cui non abbiamo ancora ricevuto delle opere interessanti. Invitiamo i giovani professionisti della fotografia da tutto il pianeta a prendere parte all'edizione 2019 e auguriamo loro la vittoria!

Gli ultras dell'Albenga allo stadio
© Sputnik . Andrea Alai

Il concorso internazionale di fotogiornalismo intitolato ad Andrei Stenin si è svolto nel 2018 col sostegno dei più importanti mass media, comunità fotografiche e uffici stampa russi e internazionali. Sono diventati partner per alcune categorie lo Shanghai United Media Group (SUMG) e la holding mediatica araba Al Mayadeen TV, nonché una delle maggiori organizzazioni umanitarie del pianeta, il Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR).

Sul concorso

Il concorso internazionale di fotogiornalismo intitolato ad Andrei Stenin, organizzato dal gruppo mediatico "Rossiya Segodnya" sotto l'egida della Commissione della Federazione Russa per l'UNESCO, si pone l'obiettivo di sostenere i giovani fotografi e di attirare l'interesse del pubblico sui compiti del moderno giornalismo fotografico. È una piattaforma per i giovani fotografi di talento, sensibili e aperti a tutto ciò che è nuovo, dalla quale dirigono la nostra attenzione sulle persone e sugli eventi vicini a noi.

Nell'edizione 2018 sono entrati a far parte della giuria i rappresentanti delle maggiori agenzie internazionali di informazione, come AFP (Francia), Anadolu Ajansi (Turchia), Notimex (Messico), e anche fotografi veterani e fotoredattori di livello mondiale. Ha presieduto la giuria Ahmet Sel, capo dei servizi fotografici dell'agenzia Anadolu Ajansi (Turchia).

In qualità di partner mediatici generali del concorso vi sono: il portale di informazione e notizie Vesti.ru, il canale televisivo statale della Federazione Russa «Rossija-Kultura», il portale di informazioni Jourdom e il portale Russian Photo. I partner mediatici internazionali del concorso sono: l'agenzia di informazione e radio Sputnik, l'agenzia di stampa Askanews, la holding mediatica Independent Media, l'agenzia di stampa Notimex, l'agenzia di informazione ANA, il canale televisivo e portale RT, The Royal Photographic Society, Shanghai United Media Group (SUMG), la piattaforma multimediale internazionale TeleSUR, il portale Internet del quotidiano China Daily, la rivista Frontline, l'agenzia di stampa PNA, il portale on-line e il quotidiano AlYoum AlSabee, il portale Internet The Paper, l'agenzia di informazione Bernama, la compagnia radiofonica nazionale Radio Republik Indonesia, la rete mediatica Al Mayadeen. In veste di partner mediatici di settore sostengono il concorso: Photo Academy, l'agenzia GeoPhoto, il portale Photo-study.ru, Unione dei giornalisti di Mosca, Unione degli artisti fotografici di Russia, Scuola di arti visive, il portale di informazione YOung JOurnalists i festival Fotoistanbul, Kolga Tbilisi Photo, PhotON.

Correlati:

MIA Rossiya Segodnya apre le iscrizioni al fotoconcorso Stenin 2018
Il concorso fotografico Stenin ha coinvolto un numero record di partecipanti
Il concorso Stenin propone agli utenti Internet di scegliere l'opera migliore
Il concorso Stenin ha annunciato i nomi dei migliori giovani fotografi del 2018
Gli Ultras dell'Albenga vincono il fotoconcorso Andrei Stenin
Finale del Concorso Stenin, tra i premiati a Mosca anche l'italiano Andrea Alai
Tags:
Concorso Stenin
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik