Widgets Magazine
07:04 20 Luglio 2019
Il presidente Vladimir Putin alla conferenza stampa annuale.

La conferenza stampa di fine anno di Vladimir Putin - DIRETTA

© Sputnik . Alexey Kudenko
Mondo
URL abbreviato
5311

Il presidente russo Vladimir Putin risponde alle domande dei giornalisti nella tradizionale conferenza stampa di fine anno, in diretta dal Centro del Commercio Internazionale di Mosca.

Nuovi messaggi
  • 13:53

    Dopo 3 ore 52 di diretta si conclude la conferenza stampa del presidente Putin

    © Sputnik . Natalia Seliverstova
  • 13:46

    Domanda da Euronews: la Russia sta per dichiarare il mar d'Azov suo?

    L'accordo vigente sulla navigazione nel mar d'Azov stabilisce che le acque territoriali degli stati - Russia e Ucraina - terminano a 5 km dalla costa. Quando dalle autorità ucraine sono stati fermati i pescatori russi, loro non si trovavano entro questa distanza. Eppure sono stati arrestati e il vostro canale non ne ha parlato, come se fosse questa la prassi. A settembre delle navi ucraine hanno attraversato lo stretto senza problemi.

    Navi della Marina ucraina nello stretto di Kerch

    Navi ucraine chiedono “aiuto” ai russi per attraversare stretto di Kerch (VIDEO)

    A bordo delle imbarcazioni Donbass e Korez della Marina ucraina durante il loro passaggio attraverso lo stretto di Kerch sono saliti dei piloti nautici russi. Lo ha dichiarato in una intervista con 112 Ukraina il rappresentante di Kiev nel gruppo di contatto trilaterale, il generale Evgeny Marchuk.
    Leggi tutto
  • 13:38

    Presidente, qual'è stato l'evento principale dell'anno?

    Le elezioni presidenziali ed il Campionato del Mondo di calcio.

  • 13:16

    Troppo rumore in sala: ancora una battuta di Putin

    I giornalisti presenti avvertono che dopo tre ore di diretta la conferenza stampa sta per finire e fanno sempre più rumore, Putin gli chiede di calmarsi così:

    "Colleghi, vediamo di non trasformare questa conferenza stampa in una manifestazione di piazza. Che non è stata autorizzata"

  • 13:05

    Domanda dal Wall Street Journal: presidente, lei vuole comandare il mondo, è vero?

    "Certo! Noi sappiamo dove si trova il centro che cerca di fare questo. E non si trova a Mosca."

    "Gli USA e i paesi NATO spendono in difesa più di 700 miliardi di dollari all'anno. Poi voi pensate che siamo noi a voler comandare il mondo?"

    Il presidente Vladimir Putin alla conferenza stampa annuale.
    © Sputnik . Alexey Kudenko
  • 12:58

    Quasi tre ore di diretta, Peskov ammonisce: "domande più brevi"

  • 12:57

    La domanda più corta

    Una giornalista ha esordito chiedendo prima di tutto scusa ai teleoperatori perchè la sua bandiera russa ostacolava la visuale delle telecamere.

    Il presidente Putin ha risposto così:

    "La bandiera russa non può dare fastidio a nessuno"

    Casco da hockeysta in testa: così questa giornalista si prepara alla conferenza stampa di Putin
    © Sputnik . Ilya Pitalev
  • 12:46

    Continua la conferenza stampa del presidente Putin

    Proseguono le domande dei giornalisti al presidente Putin: in questa fase viene data la parola a corrispondenti di media locali russi.

    Le domande riguardano aspetti della vita di tutti i giorni: la costruzione di scuole, ospedali, complessi sportivi, le tariffe dei servizi.

    Un giornalista di Vladivostok ha chiesto al presidente un aiuto a trasferire un bambino malato a Mosca.

    La sala che ospita la conferenza stampa di Vladimir Putin
    © Sputnik . Natalya Seliverstova
  • 12:21

    Putin sulla Brexit e le relazioni tra Gran Bretagna e Russia

    "Le relazioni tra Russia e Gran Bretagna si trovano in un vicolo chiuso ed è nell'interesse di entrambi i paesi uscire da questo vicolo. La Brexit avrà delle ripercussioni su tutta l'economia europea e mondiale e quindi anche su di noi indirettamente, ma al momento le principali aziende britanniche rimangono sul nostro mercato ed in maniera molto attiva, come nel caso di BP che resta uno dei partner di Rosneft".

  • 12:13

    Putin sui Gilet Gialli

    "Bisogna dare a tutti i cittadini la possibilità di esprimere il proprio dissenso, anche in pubblico, ma tutte queste manifestazioni devono venire svolte nel rispetto della legge. Per quanto riguarda la protesta in Francia, è vero che sono legate alla crescita dei prezzi, ma hanno generato una reazione a catena di malcontento nei confronti del governo, soprattutto tra la popolazione autoctona francese: secondo gli ultimi dati la protesta è appoggiata dal 70% dei francesi", ha detto il presidente russo rispondendo alla domanda di un giornalista economico russo.

    La polizia francese ferma un manifestante dal gilet giallo

    A Parigi scontri tra polizia e gilet gialli sugli Champs Elysees e presso Torre Eiffel

    Sugli Champs Elysees sono iniziati gli scontri tra i partecipanti alla manifestazione di protesta dei "gilet gialli" e la polizia, segnala il corrispondente di Sputnik.
    Leggi tutto
  • 12:06

    Putin è di buon umore: un'altra battuta

    Di recente durante delle trattative ad un mio collega internazionale hanno chiesto - "Com'è da voi la situazione sui diritti della persona?" - e lui ha risposto così: "sui diritti di quale persona?"

  • 12:03

    Superate le 2 ore di diretta

    Continuano le domande dei giornalisti sui temi più diversi: dall'introduzione della raccolta differenziata in Russia, alle politiche agricole, allo scisma all'interno della Chiesa ortodossa.

  • 11:58

    Pausa Gossip - Quando si sposa Putin?

    Divertente botta e risposta tra Putin ed un giornalista della tv russa LIFE:


    - Presidente, quando si sposa?

    - Lei è sposato?

    - Si, sono sposato.

    - Ecco lui è sposato è vuole che a me capiti lo stesso. Diciamo così: come tutte le brave persone prima o poi mi toccherà farlo.

     

    Presidente, si faccia un selfie con me

    Ragazze fermano Putin sulla piazza Rossa, "Presidente, mi vuole sposare?"

    Fuori programma simpatico per il presidente russo Vladimir Putin, che sulla Piazza Rossa è stato attorniato da un gruppo di spose.
    Leggi tutto
  • 11:56

    Che cosa ne pensa delle sanzioni contro la Crimea?

    Se gli abitanti della Crimea hanno votato vuol dire che non è un'annessione. Eppure contro tutti gli abitanti della Crimea hanno approvato delle sanzioni: nei pagamenti, nell'emissione dei visti, nella libertà di spostamento. Se è un annessione, qual'è il motivo di queste sanzioni? Se invece si tratta del risultato di un voto, allora riconoscetelo.

    S-400 Triumf

    Nuova divisione S-400 entrerà in servizio in Crimea prima della fine dell'anno

    Un'altra divisione del più recente sistema missilistico anti-aereo S-400 Triumf entrerà in servizio in Crimea prima della fine dell'anno, ha detto il capo del servizio stampa del distretto militare meridionale, Vadim Astafyev.
    Leggi tutto
  • 11:44

    Il presidente Trump ha annunciato il ritiro dei militari USA dalla Siria, che cosa ne pensa?

    "Non capiscono che cosa significa. In Afghanistan i soldati USA ci sono da 18 anni ed ogni anno annunciano il ritiro, ma rimangono sempre li. Per il momento non abbiamo visto nessuna traccia del loro ritiro. Al momento la priorità è la regolarizzazione politica della situazione in Siria. Se gli USA hanno preso la decisione di ritirarsi dalla Siria, si tratta di una decisione giusta. La presenza di militari statunitensi in Siria è irregolare, perchè non c'è stato nessun mandato del Consiglio di Sicurezza dell'ONU e nessuna richiesta del governo legittimamente eletto".

    L'incontro Putin-Trump ad Helsinki

    Bloomberg: Trump ha ordinato di ritirare le truppe USA dalla Siria

    Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha ordinato il completo ritiro delle truppe americane dalla Siria. Lo ha riferito mercoledì l'agenzia Bloomberg, citando una fonte ufficiale.
    Leggi tutto
  • 11:38

    Superata l'ora e mezza di diretta: i giornalisti sono sempre più rumorosi

    Nella pause tra una domanda e l'altra i giornalisti cercano di attirare l'attenzione del presidente Putin facendo sempre più rumore e gridando delle parole a caso per farsi riconoscere.

    Ad un giornalista che continuava a gridare "gas" il presidente Putin ha risposto così:

    "Non preoccupatevi, il gas non finisce: Abbiamo più gas noi di tutto il resto del mondo".

    Il presidente Vladimir Putin risponde ad un giornalista
    © Sputnik . Iliya Pitalev
  • 11:35

    Presidente, come giudica le relazioni tra Cina e Russia?

    Nel 2018 Russia e Cina hanno raggiuno un interscambio pari a 100 miliardi di dollari: è un indicatore importante ed un grande risultato. Le relazioni sino russe sono uno strumento di distensione nel quadro globale.

  • 11:28

    Presidente, crede che sia possibile un ritorno del socialismo in Russia?

    "No, non credo che sia possibile. Se invece parliamo di socialisitzzazione in termini di ridistribuzione equa delle risorse, di una politica nazionale improntata alla riduzione della povertà, di sostegno ad istruzione e sanità: questa è la direzione del nostro corso politico attuale".

  • 11:25

    La Russia non teme nuove sanzioni?

    "No. E' sempre la stessa cosa. In tutta la sua storia la Russia è sempre stata oggetto di restrizioni. Questo accade per un solo motivo: la crescita della potenza della Russia.

    Nessuno vuole fare i conti con un giocatore importante, ma gli tocca. In Russia vivono 160 milioni di persone, noi difendiamo i loro interessi.

    A causa delle sanzioni i paesi occidentali hanno perso il mercato russo e questo ha portato ad una perdita di posti di lavoro: in Spagna la disoccupazione è al 15%, in Russia al 4%.

    Ci sono degli aspetti positivi e degli aspetti negativi nelle sanzioni: noi abbiamo dovuto chiudere il mercato delle importazioni nell' agroalimentare, ma in questo settore i nostri produttori hanno una crescita che diversamente sarebbe stata impossibile.

    I presidenti di Russia e Italia, Putin e Mattarella.

    Cooperazione Italia Russia

    Leggi tutto
  • 11:15

    Dopo i casi Skripal e Khashoggi e l'arresto della direttrice di Huawei in America, non c'è il rischio di vedere qualcosa di simile anche in Russia?

    Sull'arresto di Meng Whanzhou:

    "Non voglio commentare quello che succede tra America e Cina, o dire chi è stato arrestato in cambio di cosa. Non serve usare la legge del taglione: in Russia viene fermato chi non rispetta le leggi, indipendentemente dalla nazionalità, noi non arresteremo nessuno senza motivo."

    Sul caso Skripal:

    "Skripal è vivo, ma nei confronti della Russia sono state applicate altre sanzioni. Khashoggi è stato ucciso e dopo pieno silenzio. Se non ci fosse stato il caso Skripal avrebbero inventato qualcos'altro. Lo scopo di queste manovre mi è chiaro: ostacolare la Russia come concorrente sulla scena mondiale."

    Dipartimento di Stato USA

    Dipartimento di Stato: Nuove sanzioni contro la Russia per il caso Skripal

    Gli Stati Uniti stanno pianificando l'imposizione di nuove sanzioni contro la Russia in risposta al caso Skripal.
    Leggi tutto
  • 11:06

    Curili e missili USA in Giappone, la risposta di Putin

    Sulla presenza USA in Giappone:

    "In Giappone c'è già una base americana a Okinawa. Io so che il governatore di questa prefettura e la gente sono contro un ampliamento della base. Noi siamo preoccupati dai piani di dislocazione di elementi di un sistema antimissile nucleare in Giappone da parte degli USA: ribadisco che per noi non sono armi di difesa, ma parte del potenziale nucleare strategico americano dislocato in una zona periferica."

    Sulla firma dell'accordo di pace con il Giappone:

    "Il processo è difficile, ma siamo pronti insieme ai colleghi giapponesi ad arrivare ad un compromesso"

    Il presidente russo Vladimir Putin e il primo ministro giapponese Shinzo Abe
    © Sputnik . Alexey Druzhinin
  • 11:01

    Superata la prima ora di diretta della Conferenza Stampa

  • 10:52

    Putin risponde alla domanda di un giornalista ucraino

    "L'Ucraina resta uno dei nostri principali partner commerciali. Quest'anno è cresciuto l'interscambio commerciale. Tra i nostri popoli ci sono dei legami naturali, secolari, che prima o poi si faranno sentire. Però finchè nei corridoi di potere di Kiev ci saranno dei russofobi che non capiscono gli interessi del proprio popolo questa situazione anormale proseguirà, indipendentemente da chi siede o siederà al Cremlino".

    La sala che ospita la conferenza stampa vista dalla scrivania del presidente Putin
    © Sputnik . Alexey Druzhinin
  • 10:47

    Presidente, che cosa pensa della provocazione nello stretto di Kerch

    Il presidente Putin ha risposto alla domanda di un giornalista della tv Vesti:

    "Per prima cosa dice "provocazione", quindi vuol dire che di questo si è trattato. Le provocazioni sono sempre una cosa cattiva. Attualmente in Ucraina è in corso la campagna elettorale ed è chiaro che l'incidente nello stretto di Kerch è stato fatto per aumentare il rating di uno dei candidati, ma chiaramente a scapito degli interessi del proprio popolo e del proprio paese. Lo scopo è stato raggiunto mi sembra, perchè dal quinto posto si è spostato al 2° e al 3°."

    Flight training of Sukhoi SU-25 crews in Primorsko-Akhtarsk

    Su-25 russi pattugliano stretto di Kerch a causa di provocazioni dell’Ucraina

    Gli aerei d’attacco al suolo russi Su-25 pattugliano la regione dello stretto di Kerch a causa delle azioni della marina Ucraina, riporta un corrispondente di Sputnik.
    Leggi tutto
  • 10:43

    Presidente, ha paura di una nuova guerra nucleare e di un attacco degli USA?

    Se succede questo porterà alla distruzione dell'umanità e del pianeta. Questa tendenza alla sottovalutazione del problema sta crescendo. Dopo l'uscita degli USA dall'accordo sulla non costruzione di nuovi sistemi antimissile. Dopo di questo noi siamo stati obbligati a creare un nuovo sistema di difesa antimissile, e poi ci hanno detto che la Russia ha avuto un vantaggio.

    Ora gli USA escono dal trattato INF.

    Che poi non dicano che cerchiamo dei vantaggi.

    Noi non cerchiamo dei vantaggi, ma conserviamo la parità.

  • 10:29

    Presidente, è soddisfatto dell'operato del governo Medvedev?

    "Si, nel complesso sono soddisfatto".

  • 10:27
    Il presidente Vladimir Putin alla conferenza stampa annuale.
    © Sputnik . Iliya Pitalev
  • 10:25

    Cambiare la struttura dell'economia russa

    "Dobbiamo entrare in una nuova lega per qualità della nostra economia. La Russia deve diventare la quinta economia del mondo. Dal 2021 il governo pianifica una crescita del 3%".

  • 10:21

    Alla Russia serve un balzo in avanti

    Putin ha sottolineato che al paese serve fare un passo avanti:

    "Senza obiettivi non è possibile raggiungere nessun risultato: per questo abbiamo creato 12 progetti di interesse nazionale nella scienza, nella ricerca, nella sanità, nell'istruzione".

    Economia e nuove tecnologie: sono queste le due sfere ritenute fondamentali dal presidente Putin.

  • 10:14

    Il presidente Putin passa la parola ai giornalisti

    "Questi erano alcuni dei dati che volevo annunciare, ma adesso non perdiamo tempo e passiamo alle vostre domande ed ai miei tentativi di darvi una risposta".

  • 10:12

    Crescono le riserve auree della Russia

    Nel 2018 le riserve auree della Russia sono cresciute del 7%, passando da 432 miliardi a 464 miliardi di dollari.

  • 10:09

    La conferenza stampa è iniziata

    Il presidente Putin prende la parola per primo, saluta i presenti ed enuncia alcuni dati statistici sull'economia russa: nel 2018 il PIL russo è cresciuto dell' 1,7%. Il tasso d'inflazione è al 4,1%. Il tasso di disoccupazione è al 4,8%.

  • 10:05

    Come funziona la conferenza stampa

    I giornalisti presenti in sala - quest'anno il numero di accreditati ha stabilito un nuovo record, 1702 - cercano di attirare l'attenzione del presidente Putin nei modi più bizzarri: mani alzate, cartelli, striscioni, bandiere, travestimenti.

    Il portavoce del presidente Putin, Dmitry Peskov, modera la conferenza stampa e dà la parola ai giornalisti, ma avverte:

    "Il presidente è molto paziente e risponde a tutte le domande, ma non ama quando gli chiedono le stesse cose già chieste in precedenza"

    La grande conferenza stampa di Vladimir Putin
    © Sputnik . Ramil Sitdikov
  • 09:59

    In attesa dell'inizio della conferenza stampa di quest'anno, potete rileggere la diretta dell'edizione di un anno fa.

    La grande conferenza stampa di Vladimir Putin

    La conferenza stampa di Vladimir Putin

    La diretta video e testuale della tradizionale conferenza di fine anno del presidente russo Vladimir Putin.
    Leggi tutto
  • 09:54

    La prima nel 2001, il record nel 2008

    La prima conferenza stampa di fine anno è stata tenuta da Vladimir Putin nel 2001, durante il suo primo mandato presidenziale. La più lunga è stata quella del 2008, quando in 4 ore e 40 minuti il presidente russo aveva risposto a 106 domande.

  • 09:54

    Sono più di 1700 i giornalisti accreditati alla conferenza stampa: a fianco dei grandi media internazionali ci sono anche i corrispondenti delle testate locali russe.

    I giornalisti attendono l'inizio della conferenza stampa di fine anno del presidente Putin
    © Sputnik . Alexey Kudenko
  • 09:54

    La "Grande Conferenza Stampa" del presidente Putin inizierà alle ore 12 di Mosca, le 10 in Italia

Live
La conferenza stampa di fine anno di Vladimir Putin - DIRETTA
+
Tags:
Conferenza stampa, Vladimir Putin, Mosca
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik