00:40 20 Novembre 2019
Portaerei USA Harry S. Truman nel Golfo di Oman

Flotta USA rischia di essere sconfitta dalle forze navali russe – The National Interest

© AP Photo / Mass Communication Specialist 3rd Class J. M. Tolbert
Mondo
URL abbreviato
6133
Seguici su

Se la Marina Militare americana non modernizzerà l'aviazione navale rischia di perdere la sua competitività e di essere sconfitta in una possibile guerra contro la Russia o la Cina.

Lo si afferma in un articolo della rivista The National Interest con riferimento al rapporto del Centro per le valutazioni strategiche e di bilancio (CSBA).

"Se la Marina Militare statunitense non riuscirà a trasformare i gruppi di portaerei, il comando navale dovrebbe ancora una volta pensare se continuare il finanziamento dell'aviazione navale o sostenere altre unità militari più importanti", si afferma nel materiale.

Il CSBA rileva che dopo il crollo dell'Unione Sovietica la flotta americana ha iniziato a indebolire deliberatamente le sue capacità di combattimento. Ad esempio il velivolo di quarta generazione Grumman F-14 Tomcat e il velivolo anti-sottomarino Lockheed S-3 Viking sono stati rimossi dall'aviazione navale. Sono stati sostituiti dai cacciabombardieri Hornet e Super Hornet della McDonnell Douglas Corporation. Questi cambiamenti hanno avuto un effetto negativo sul raggio d'azione dei velivoli, che ad oggi semplicemente non bastano per vincere la battaglia con le forze armate cinesi o russe.

"Entro il 2018 il raggio d'azione di una tipica portaerei con un carico utile di nove tonnellate è stata ridotta a 1.300 miglia. Allo stesso tempo, Russia e Cina hanno sviluppato missili anti-nave a lunga distanza e altre armi che minacciano la portaerei ed i suoi aerei", scrive The National Interest.

I gruppi di portaerei statunitensi mancano di "autonomia, resistenza, specificità" per condurre operazioni in grado di sconfiggere le grandi potenze, riassume l'autore dell'articolo.

Tags:
Geopolitica, Difesa, Sicurezza, marina russa, The National Interest, marina USA, Marina cinese, USA, Cina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik