Widgets Magazine
11:35 23 Luglio 2019
Denti

Scienziati scoprono come trovare microcrepe dentali con nanoparticelle e laser

© Fotolia / Lydie
Mondo
URL abbreviato
0 21

Un team di fisici dell'Università Nucleare Nazionale di Ricerca MEPhI e dell'Istituto di Fisica del Generale A.M. Prokhorov hanno proposto un metodo per rilevare microcrepe e aree nascoste di accumulo di microflora patogena sulla superficie dei denti utilizzando un laser e nanoparticelle. La ricerca è stata pubblicata su Laser Physics Letters.

La diagnosi di carie e microfratture nello smalto dei denti è estremamente importante per la prevenzione delle malattie dentali. I fisici russi hanno proposto di eseguirla utilizzando la diagnostica laser a fluorescenza indotta. Per fare questo, i denti vengono trattati con un composto speciale e quindi irradiati con un laser.

"Gli esperimenti sono stati condotti utilizzando un analizzatore elettronico di spettro laser e un sistema video fluorescente. La composizione per il trattamento dei denti include un composto di alluminio ftalocianico (nAlPc) sotto forma di nanoparticelle con Protelan MST-35 (miristil sodio sarcosinato e sodio metil cocoil taurato, entrambe le sostanze sono attivamente utilizzate nei cosmetici e nella produzione di dentifricio)", ha detto a Sputnik il professor del MEPhI Victor Loschenov.

I primi studi sull'interazione del nAlPc con lo smalto dei denti di superficie hanno mostrato una fluorescenza a bassa intensità del nAlPc. Secondo gli scienziati, ciò è dovuto alla debole attivazione delle molecole di superficie del nAlPc da parte della microflora patogena. Pertanto, gli scienziati hanno cercato di aumentare la sensibilità delle nanoparticelle alla microflora introducendo componenti aggiuntivi. 

Le misurazioni dell'interazione del composto (nAlPc colloide con Protelan MST-35 e componenti aggiuntivi) con lo smalto dei denti hanno mostrato che la fluorescenza ad alta intensità appare nelle microcrepe dello smalto 3 minuti dopo l'applicazione del composto sui denti (in precedenza ci volevano 30 minuti). Ciò è dovuto alla pre-attivazione del tensioattivo nAlPc quando incontra la microflora patogena.

L'analisi statistica dei risultati ha rivelato una differenza significativa tra i denti trattati e i denti del gruppo di controllo. Secondo gli autori del lavoro, il metodo può essere molto utile in odontoiatria per l'identificazione di microfratture nei denti "sani". 

Correlati:

Inglese acquista porta spazzolini da denti, ma scopre che è un artefatto antico
In Lettonia i denti cariati sono un problema per l'esercito
Giappone, trovati denti umani in un hamburger di McDonald’s
Tags:
Salute, Tecnologia, tecnologia, Salute, MEPhI, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik