06:14 22 Aprile 2019
Moscow premiere of Star Wars: The Last Jedi

Chimici russi trasformano puntatore laser in una "spada Jedi"

© Sputnik . Ekaterina Chesnokova
Mondo
URL abbreviato
0 120

Degli scienziati dell'università statale di Mosca hanno trasformato dei normali puntatori laser in un rilevatore di sostanze chimiche, simile nell'aspetto alla spada Jedi di Star Wars. La sua descrizione e i risultati dei primi esperimenti sono stati presentati sulla rivista Talanta.

"Il nostro analizzatore molecolare ottico può stare in una mano, ed è molto semplice da usare ed economico: può essere usato non solo in laboratorio, ma anche sul campo o persino a casa", scrivono gli scienziati.

Tutte le sostanze e le molecole, come i fisici e gli astronomi hanno scoperto alla fine del 19° secolo osservando il sole, interagiscono in modo con i fotoni di luce, assorbenti o emettitori con lunghezze d'onda strettamente definite.

Oggi, questo ci permette di valutare e studiare in modo molto accurato la composizione chimica di vari oggetti e persino di scoprire in quale direzione questa o quella molecola viene "ruotata" puntandoci sopra un laser. Tali strumenti, spettrometri, non sono si trovano praticamente in ogni laboratorio chimico, ma anche sul Pianeta Rosso, a bordo del rover Curiosity.

Kirill Oskolok, professore associato presso la Facoltà di Chimica dell'Università Statale di Mosca, e i suoi colleghi hanno capito come rendere un dispositivo di questo tipo mille volte più economico, senza perdere molta sensibilità e precisione, e allo stesso tempo renderlo compatto.

L'idea del loro lavoro è molto semplice: più una molecola interagisce attivamente con i fotoni della radiazione laser, più velocemente si attenuerà. Ciò consente di determinare la presenza e misurare la concentrazione di alcune sostanze, osservando quanto rapidamente il raggio laser scompare attraverso la soluzione.

Per implementare questa idea, gli scienziati hanno preso diversi puntatori laser convenzionali, emettendo luce a diverse lunghezze d'onda e hanno attaccato a loro una serie speciale di anelli e lenti di messa a fuoco, che trasformavano il raggio laser diretto in una sorta di "spada Jedi".

I chimici hanno testato il dispositivo cercando di trovare tracce di vitamina B2, aspirina e idrossido di magnesio in un medicinale usato per la prevenzione delle malattie cardiovascolari.

Come si è scoperto, una sistema così semplice è in grado di trovare anche tracce relativamente piccole di queste sostanze in soluzione, anche se lo ha fatto un maniera più imprecisa rispetto agli spettrometri "grandi" dei laboratori.

D'altra parte, è molto più sensibile ai reagenti utilizzati per cercare tracce di questi farmaci nell'acqua. Ciò rende tali "spade Jedi" un dispositivo estremamente interessante per gli amanti della chimica e piccoli laboratori, così come per gli scienziati che conducono scavi geologici o archeologici sul campo.

Correlati:

Russia, ministero della Difesa mostra il nuovo laser da combattimento (VIDEO)
USA accusano Russia di costruire laser militare spaziale
Turchia, testato laser da combattimento (VIDEO)
Cina annuncia lo sviluppo di una propria arma laser
Tags:
Tecnologia, star wars, tecnologia, Laser, tecnologia, Università di Mosca - MGU, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik