Widgets Magazine
18:53 17 Luglio 2019
Attentato a Strasburgo

Strasburgo, caccia a Cherif Chekatt, blitz della polizia a Neudorf (DIRETTA)

© REUTERS / Christian Hartmann
Mondo
URL abbreviato
0 30

Un’importante operazione di polizia che coinvolge le squadre speciali del Raid è in corso nel quartiere di Neudorf a Strasburgo, con l’obiettivo di scovare Chérif Chekatt, il responsabile dell’attentato contro il mercatino di Natale di martedì sera di cui si sono perse le tracce da due giorni.

Numerosi mezzi delle forze dell'ordine sbarrano l'accesso alle strade per bloccare la circolazione. Poliziotti con armi pesanti e protetti da scudi avanzano a gruppi, facendo irruzione nei palazzi, con le armi automatiche in pugno.

Intanto i medici non lasciano speranze per Antonio Megalizzi, il giovane giornalista italiano ferito gravemente con un colpo alla nuca. "Lo ha confermato la mamma", dice l'eurodeputato della Lega, Mario Borghezio, ad askanews dopo la visita di stamattina all'ospedale Hautepierre di Strasburgo, dove il 28enne lotta tra la vita e la morte.

"La signora era ovviamente sconvolta, riusciva a parlare a monosillabi, piangendo". E nel reparto di Medicina d'urgenza dell'ospedale di Strasburgo c'erano anche la fidanzata di Antonio e altri parenti, in attesa di notizie che possano rilanciare la speranza. "C'è consapevolezza che salvo un miracolo" la situazione è irreversibile, "stanno aspettando il decorso". Borghezio era accompagnato dal collega eurodeputato l'europarlamentare Oscar Lancini. "Mi pareva doveroso, sono stati momenti molto commoventi.. Antonio è un ragazzo pieno di energia, di voglia di conoscere, di affermarsi".

L'eurodeputato leghista ci tiene a precisare di avere dato disponibilità "a seguire, per ogni necessità" lo sviluppo della situazione e di avere chiamato "il console per assicurarmi che il consolato segua tutte le pratiche, anche per l'assistenza psicologica" ai parenti.

Fonte: Askanews

Tags:
Operazioni della polizia, Attentato, Attentato, Strasburgo, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik