01:39 26 Aprile 2019
Teheran, Iran

Teheran è minacciata da un’imminente catastrofe

© Sputnik . Vladimir Fedorenko
Mondo
URL abbreviato
0 010

I ricercatori tedeschi del Centro di ricerca geologica di Potsdam hanno scoperto che Teheran, la capitale dell'Iran, sta sprofondando ad una velocità, in alcune zone, di 25 centimetri all'anno. Lo riporta oggi Science Alert.

I ricercatori hanno analizzato i dati satellitari della superficie terrestre nella regione di Teheran e hanno stimato l'entità del progressivo sprofondamento, nel periodo dal 2003 al 2017. Il metodo di rilevamento utilizzato è il radar interferometrico con apertura sintetica (InSAR), che consente di rilevare anche una leggera deformazione del terreno.

I dati raccolti rivelano che la parte occidentale della capitale iraniana sprofonda ad una velocità di 25 centimetri all'anno, di circa cinque centimetri all'anno la zona dell'aeroporto internazionale e di 22 centimetri all'anno la parte sud-orientale della città.

Questa subsidenza è causata dalla diminuzione del livello delle acque sotterranee, a causa del loro intenso pompaggio. Nel 2013 sono stati usati 32.000 pozzi per l'estrazione dell'acqua dolce, e nel periodo dal 1984 al 2011, il livello medio delle acque sotterranee è sceso di circa 12 metri.

La compattazione delle rocce può essere irreversibile, ma il corretto utilizzo dell'acqua aiuterà ad evitare conseguenze catastrofiche. Se ciò non verrà fatto, le infrastrutture della città saranno seriamente danneggiate, specialmente nelle aree densamente popolate.

Correlati:

Iran, confermati i test dei missili balistici
Presidente dell'Iran accusa Trump di terrorismo economico
USA consigliano di interrompere acquisti di petrolio dall’Iran il prima possibile
Tags:
geologia, catastrofe, Teheran, Iran
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik