09:31 21 Maggio 2019
Soldati israeliani sulle Alture del Golan

I militari russi e israeliani discuteranno a Mosca il coordinamento in Siria

© REUTERS / Baz Ratner
Mondo
URL abbreviato
6113

Le delegazioni militari di Russia e Israele intendono tenere una riunione nella capitale russa per discutere il coordinamento delle azioni in Siria, dopo l’abbattimento dell’aereo da ricognizione russo Il-20 lo scorso 17 settembre.

Ad annunciarlo è stato oggi il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, alla fine di una conversazione telefonica con il presidente russo Vladimir Putin. Il vertice potrebbe avere luogo nei prossimi giorni a Mosca.

Il premier israeliano ha aggiunto di aver trattato con Putin anche l'immutabilità della politica di Israele riguardo i pericoli sul confine settentrionale dello stato.

"Non permetteremo all'Iran di creare basi militari in Siria. Continueremo ad agire contro le armi ad alta precisione in Libano e completare la neutralizzazione del pericolo dei tunnel", ha detto Netanyahu.

All'inizio delle scorsa settimana Israele ha lanciato l'operazione Northern Shield, al confine con il Libano, il cui obiettivo è quello di trovare e distruggere i tunnel sotterranei costruiti dagli Hezbollah.    

Correlati:

Gli USA proibiscono a Israele di vendere i caccia americani alla Croazia
Sondaggio: molti europei considerano ebrei come strumento in mano di Israele
Israele spera che il Libano si astenga da azioni aggressive
Tags:
coordinamento, Vertice, Operazioni militari, Benjamin Netanyahu, Vladimir Putin, Israele, Siria, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik