11:21 17 Dicembre 2018
Meng Wanzhou

Canada, giudici rinviano udienza del caso Huawei fino al 10 dicembre

© REUTERS / Alexander Bibik
Mondo
URL abbreviato
3016

Secondo quanto riferito dai magistrati, verranno sentite le ulteriori argomentazioni della difesa, che insiste per la liberazione su cauzione della direttrice finanziaria della società cinese Meng Wanzhou.

Il 10 dicembre la Corte Suprema della Columbia Britannica ha deciso di proseguire le udienze sull'arresto della direttrice della società cinese Huawei Meng Wanzhou. È accusata dalla giustizia americana di frode e rischia l'estradizione negli Stati Uniti.

Secondo il quotidiano Vancouver Star, lunedì i giudici ascolteranno le ulteriori argomentazioni della difesa, che insiste sul rilascio di Meng Wanzhou su cauzione. La Procura chiede che resti in custodia cautelare, paventando il pericolo di fuga all'estero. Quel che è certo è che Meng Wanzhou resterà in carcere fino a lunedì.

Durante l'udienza il sostituto procuratore generale del Canada ha dichiarato alla corte che le autorità canadesi hanno ricevuto il mandato d'arresto contro Meng Wanzhou dalla parte americana per le accuse di frode. Il mandato d'arresto contro la direttrice finanziaria della compagnia Huawei era stato emesso dal tribunale di New York il 22 agosto 2018 e il 1° dicembre la manager cinese è stata fermata all'aeroporto di Vancouver mentre faceva scalo per recarsi in Messico dopo essere partita da Hong Kong.

Secondo gli investigatori americani, la società SkyCom, controllata dalla Huawei, ha aggirato le sanzioni unilaterali statunitensi facendo affari con l'Iran.

Correlati:

Washington contro Huawei, o contro il mondo intero?
Rabbia di Pechino per arresto in Canada direttore finanziario Huawei su richiesta USA
Tags:
Sanzioni, Politica Internazionale, Economia, Giustizia, Huawei, Meng Wanzhou, Iran, Cina, USA, Canada
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik