16:17 16 Dicembre 2018
Ospedale cinese

Cina: paziente costretto a pagare chirurgo nel bel mezzo di un operazione

© AP Photo / Xinhua, Li Qiaoqiao
Mondo
URL abbreviato
1011

In Cina un chirurgo ha obbligato un suo paziente a pagare durante l’operazione rifiutandosi di continuare a operarlo in caso contrario. Lo comunica il South China Morning Post.

L'incidente è avvenuto nella città di Lanzhou, nella provincia del Gansu. Il paziente, Yao, che proveniva dalla provincia dello Yunnan, si è rivolto a un medico il 25 ottobre e lo ha pagato per una consultazione 538 yuan (69 euro). Il medico ha mandato il paziente a fare un'operazione, ma nel bel mezzo della procedura ha ordinato all'uomo di pagarlo 15.300 yuan (quasi €2000). Il chirurgo ha detto a Yao che i suoi linfonodi infiammati e i suoi nervi danneggiati richiedevano un trattamento che, e se non fosse stato fatto subito, il paziente avrebbe dovuto affrontare problemi in futuro.

Il paziente era molto spaventato, inoltre, si sentiva sonnolento a causa dell'anestesia locale e non riusciva a trovare la forza per discutere. Era bendato con ferite aperte ed è stato mandato alla cassa situata al piano inferiore.

Successivamente, Yao ha scritto una denuncia alle autorità di Lanzhou. Ha parlato con altri medici e ha scoperto che la sua operazione costava, in media, 1.500 yuan (intorno ai 190 euro).

La direzione dell'ospedale ha accettato di pagare all'uomo un risarcimento di 41450 yuan (circa 5300 euro).

Secondo il giornale, le truffe in campo medico sono diffuse in Cina, poiché la medicina privata quasi non viene controllata. Per questo motivo, i pazienti spesso devono pagare più del dovuto per le procedure.

Correlati:

La Cina musulmana
Cina: innocente ha scontato 23 anni in prigione
"La più bella criminale" della Cina si arrende alla polizia
Cina: vietata la ricerca sulle modifiche del DNA degli embrioni umani
Tags:
Medicina, ospedale, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik