06:05 19 Dicembre 2018
NATO and US flags flutter as U.S. Air Force F-22 Raptor fighter flies over the military air base in Siauliai, Lithuania, April 27, 2016.

Cosa avrebbe potuto fare la NATO con 1,07 trilioni di dollari spesi in Afghanistan?

© REUTERS / Ints Kalnins
Mondo
URL abbreviato
1102

L'invasione militare statunitense del 2001 in Afghanistan ha causato sofferenze incalcolabili, vittime tra i civili, il territorio è stato riconquistato da una crescente insurrezione talebana che è a livelli record.

Un rapporto del 2016 dell'Ispettore Generale speciale degli Stati Uniti per la ricostruzione in Afghanistan (SIGAR) ha rivelato che le spese statunitensi per la guerra in Afghanistan erano astronomicamente alte, opache e infinite, a causa di una miscela di corruzione e lavori di subappalto che aprivano un buco nero nei bilanci della NATO.

A partire dal 26 novembre 2018, Il Fondo fiduciario dell'Esercito nazionale afghano (ANA) della NATO ha stimato che i contributi totali del blocco della difesa superano i 2,5 miliardi di dollari, nonostante i Talebani controllino oltre il 50 per cento dell'Afghanistan. 

Ormai 17 anni dopo, gli Stati Uniti hanno speso 1,07 trilioni di dollari, il costo iniziale totale era di 773 e 243 milioni di dollari del Dipartimento della Difesa. I funzionari sono lasciati a grattarsi la testa mentre l'Alto Consiglio di pace afghano e le forze talebane si preparano a concludere accordi di pace a Mosca, non a Washington.  Gli analisti di Sputnik hanno analizzato alcuni numeri per determinare come i 1,07 trilioni di dollari avrebbero potuto essere spesi per attività migliori e più produttive.  

Porre fine alla povertà in tutto il pianeta 

Sarebbe costato 175b bilioni all'anno per 20 anni porre fine alla povertà mondiale, monetine per l'elite benestante e una cifra che è un quarto del bilancio militare annuale degli Stati Uniti, secondo il progetto Borgen. Con 3,5 trilioni, si potrebbe rendere l'intero pianeta di nuovo grande. Con la banca per l'infrastruttura d'Asia, del valore doppio di quello della Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo, 100 miliardi di dollari da soli, sono un investimento utile per affrontare la disuguaglianza globale. 

Ripagare l'incubo degli F-35 

I contribuenti statunitensi pagheranno circa 1.508 trilioni fino al 2070 per il programma F-35 Lightening II Joint Strike Force del Pentagono. Con i fondi extra risparmiati dalla diplomazia, gli Stati Uniti avrebbero potuto comprare 11.888 unità di F-35, o quasi 410 per ogni paese NATO. Al contrario, il Pentagono potrebbe pagare il costo del finanziamento del programma e risolvere le 966 carenze dei caccia. Tuttavia, un F-35 costa 30.000 dollari all'ora in volo, quindi serve budget un conseguente.

Discorsi di Hillary Clinton. Sempre. Ovunque. 

La candidata alla presidenza del 2016 Hillary Clinton ha ricevuto un pagamento di 675.000 dollari dalla Goldman Sachs per parlare in privato a Wall Street nel 2016, guadagnando un totale di 22 milioni di dollari in discorsi da quando ha lasciato la segreteria di stato dopo il 2013. 

I costi risparmiati per l'invasione afghana avrebbero potuto permettere agli americani 4,4 milioni di dollari all'anno, 366.666 dollari al mese e 12.222 dollari al giorno, per ascoltare Hillary Clinton riguardo l'aggressione russa e la perdita delle elezioni, un piccolo prezzo da pagare per la libertà. 

Il grande muro d'America

L'amministrazione di Trump ha chiesto al Congresso uno scaglionamento di 25 miliardi di dollari per finanziare il muro di confine tra gli Stati Uniti e il Messico, largo circa 2000 miglia, secondo un rapporto dell'ufficio di responsabilità del Governo. Se la valutazione del Presidente Trump dovesse risultare corretta, gli Stati Uniti avrebbero potuto utilizzare i soldi delle spese militari per finanziare un efficiente e tempestivo programma per il muro di frontiera, lungo il confine statunitense di 42,8 miglia, supererebbe la Grande Muraglia della Cina di 6,4 volte di lunghezza.

350 milioni sul conto del divorzio per Brexit 

Secondo i dati del 2016, il Ministero della Difesa del Regno Unito ha speso 58,3 miliardi di sterline, ovvero il 2,2% del PIL per le spese della NATO, con l'intenzione di iniettare 178 miliardi di sterline nelle spese per le armi in 10 anni. Lo dimostra un documento del governo britannico del 2017. Con il denaro che i ministri della difesa del Regno Unito hanno intenzione di spendere, la Gran Bretagna potrebbe invece finanziare la perdita di 350 milioni di sterline di buco nel sistema sanitario nazionale per 509 volte e potrebbero anche pagare le spese di divorzio per la Brexit. 

Il programma della pace per cuccioli NATO 

Possedere un cane costerebbe circa 12.000-17.000 sterline per tutta la vita, dice l'associazione che si batte per gli animali malati. In base a questo, gli Stati Uniti avrebbero potuto rifornire 71,3 milioni di americani con cuccioli che costano poco. Con una popolazione di 35,5 milioni di persone, si potrebbe dare a ogni cittadino afgano due cuccioli, ponendo fine alla guerra per la popolazione afghana divisa e sfinita dalla battaglia, con miliardi risparmiati.

Correlati:

Premier Kosovo: la creazione di un esercito non rovina il rapporto con la NATO
Alcuni Paesi della NATO discuteranno bilateralmente con la Russia il trattato INF
Afghanistan: NATO spera in ruolo costruttivo di Russia e Iran in accordo di pace
Tags:
Spesa, spesa militare, NATO, Afghanistan
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik