19:15 15 Dicembre 2018
Bandiera della Cina

Rabbia di Pechino per arresto in Canada direttore finanziario Huawei su richiesta USA

CC0 / Pixabay
Mondo
URL abbreviato
2118

La Cina ha chiesto al Canada di liberare immediatamente la direttrice finanziaria e vicepresidente del consiglio di amministrazione della società Huawei Meng Wanzhou.

Lo ha dichiarato oggi il portavoce del ministero degli Esteri cinese Geng Shuang.

L'Ambasciata cinese ad Ottawa ha protestato contro l'arresto della direttrice finanziaria della compagnia di telecomunicazioni Huawei Meng Wanzhou. Viene riportato sul sito web della missione diplomatica cinese in Canada.

"Su richiesta della parte americana il Canada ha arrestato una cittadina cinese che non ha violato alcuna legge degli Stati Uniti o del Canada; la parte cinese stigmatizza fermamente queste azioni che violano gravemente i diritti umani", si afferma nel comunicato dell'Ambasciata.

Si osserva che la Cina "seguirà da vicino lo sviluppo della situazione e prenderà tutte le misure per proteggere in modo decisivo i diritti e gli interessi legittimi dei suoi cittadini".

In precedenza il quotidiano The Globe and Mail aveva segnalato l'arresto in Canada della direttrice finanziaria e vicepresidente del consiglio di amministrazione della società Huawei Meng Wanzhou.

Secondo la pubblicazione, è stata arrestata su richiesta di estradizione pervenuta dalle autorità statunitensi per l'accusa di violazione delle sanzioni commerciali statunitensi contro l'Iran.

Correlati:

Pechino critica Pompeo che accusa la Cina di indebolire l’ordine mondiale
Trump congela aumento dazi doganali a merci provenienti da Cina
Esperto: la Cina è pronta alle sanzioni USA contro l'Iran, non l'Unione Europea
Tags:
Sanzioni, Economia, Politica Internazionale, Giustizia, Incidente, Estradizione, arresto, Huawei, Geng Shuang, Meng Wanzhou, Iran, USA, Canada, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik