17:09 16 Dicembre 2018
Archeologi

Trovato territorio di Doggerland sul fondale del Mare del Nord

© Foto : Brett Seymour/EUA/WHOI/ARGO
Mondo
URL abbreviato
281

Un team internazionale di archeologi subacquei del progetto di ricerca Wessex Archeology ha esaminato campioni di sedimenti provenienti dal Mare del Nord e ha trovato materiale organico, prove che dimostrano l'esistenza della mitica terra di Doggerland.

Secondo Live Science, questo è il primo tentativo di dimostrare l'esistenza di un paese antico e prospero utilizzando l'analisi di laboratorio dei nuclei di sedimento. Doggerland è un nome in codice dato dall'archeologo Bryony Coles.

Così chiamò ha chiamato la terraferma che nell'antichità collegava i territori della Gran Bretagna moderna e dei Paesi Bassi. Si crede che ci fosse una fiorente fauna e flora, e il territorio stesso fosse abitato da esseri umani.

Circa 8000 anni fa, a seguito dello scioglimento dei ghiacciai, iniziò un graduale innalzamento del livello del mare, che tagliò l'accesso alla terraferma della Gran Bretagna. Si ritiene che Doggerland alla fine sia finita sott'acqua circa 4000 anni fa.

Campioni di sedimenti del fondale sono stati raccolti a circa 72 chilometri dalla costa su un'area di circa 85 chilometri quadrati. E' stata trovata torba. Secondo gli scienziati, questo indica che in tempi antichi, sul sito del fondo marino c'era terra asciutta.

Sono stati trovati anche fossili microscopici, in particolare carbone di legna. I ricercatori non escludono che si tratti di incendi provocati da persone. Inoltre sono stati trovati diversi frammenti di strumenti in pietra, un teschio umano e un osso di bisonte lavorato con un motivo scolpito su di esso.

Un nuovo studio determinerà il panorama delle aree allagate. Ad esempio, secondo il livello di contenuto di torba nei sedimenti di fondo, gli scienziati possono ora determinare si trovavano i letti dei fiumi.

Correlati:

Meteorite distrusse antica civiltà mediorientale
Israele, scoperta la più antica iscrizione che menziona Gerusalemme
Egitto, scoperta civiltà più antica delle piramidi
Russia: vicino Rostov trovata sepoltura più antica delle piramidi d’Egitto
Tags:
Archeologia, archeologia, Regno Unito
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik