12:38 11 Dicembre 2018
Pedro Sanchez

Spagna prevede di stanziare 900 milioni di euro contro cambiamenti climatici

© REUTERS / Andrea Comas
Mondo
URL abbreviato
213

La Spagna dal 2020 destinerà ogni anno 900 milioni di euro per la riduzione delle emissioni nocive nell'atmosfera e per la lotta ai cambiamenti climatici, ha detto il premier Pedro Sanchez.

Il premier ritiene che i paesi non eseguono il contratto di Parigi, per le attività di lotta ai cambiamenti climatici. "Siamo lontani dal realizzare gli obiettivi fissati nel 2015, come mostrano le emissioni del 2017", ha dichiarato durante la 24esima Conferenza delle Nazioni Unite sul cambiamento climatico (SOR24), che si svolge a Katowice.

Sanchez ha esortato i paesi a unire le forze e ad adempiere agli obblighi assunti nell'ambito dell'accordo di Parigi. "Raggiungeremo gli obiettivi di riduzione delle emissioni entro il 2020. Ma vogliamo andare avanti. La Spagna è molto soggetta ai cambiamenti climatici", ha detto.

L'obiettivo, secondo lui, è quello di ridurre "a zero le emissioni di gas serra nel 2050", ma c'è anche il desiderio di altri paesi "ad aderire a questa coalizione. Vogliamo andare verso il nostro obiettivo stanziando 900 milioni di euro all'anno a partire dal 2020", ha aggiunto il premier spagnolo.

Correlati:

Spagna, fumata nera per il governo Sanchez
Spagna, Sanchez chiede la fiducia alla Camera
Spagna, Sanchez verso governo con Ciudadanos
Tags:
cambiamenti climatici, Cambiamenti climatici, Pedro Sanchez, Spagna
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik