09:35 15 Dicembre 2018
Peshmerga curdi

Siria, i curdi catturano il vice capo dell’ISIS

© AP Photo / Hussein Malla
Mondo
URL abbreviato
2140

Le forze democratiche siriane (SFD) hanno catturato il numero due dell’ISIS, Osama al-Aweid. Lo riferisce oggi l’agenzia Reuters.

Osama al-Aweid, vice di Abu Bakr al-Baghdadi alla guida dell'ISIS, è stato catturato dalle truppe curde delle SFD la settimana scorsa, a est del fiume Eufrate. Al-Aweid è responsabile dell'organizzazione di oltre 40 attacchi terroristici in Siria e responsabile della sicurezza dell'organizzazione terroristica a Raqqa, Deir-ez-Zor e in altre regioni. 

"Il 22 novembre, un'unità di ricognizione è riuscita a rintracciare il luogo in cui si trovava Osama Uweid al-Salih, nel villaggio di at-Taan, nella provincia di Deir ez-Zor, e arrestarlo dopo un'imboscata", ha fatto sapere un portavoce delle SDF.

Il leader dell'ISIS, Abu Bakr al-Baghdadi, risulta a tutt'oggi irreperibile. Lo scorso agosto, le forze di sicurezza irachene avevano fatto sapere che al-Baghdadi era morto per le ferite riportate in un bombardamento aereo. Tuttavia, lo stesso mese, i media islamisti hanno diffuso un suo messaggio audio, anche se è difficile confermare che si tratti realmente della sua voce.

I media negli ultimi anni hanno riferito diverse volte della morte di al-Baghdadi, ma nessuna delle notizie è stata confermata.    

Correlati:

Siria smentisce l'informazione sull'abbattimento di un aereo israeliano
Siria, prossima tornata di colloqui ad Astana nella prima metà di febbraio 2019
Siria, piano terroristi è attacco chimico alle posizioni curde a Deir ez-Zor
Tags:
cattura, curdi, ISIS, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik