10:57 16 Dicembre 2018
Angela Merkel

La Merkel ha spiegato "la necessità" delle sanzioni anti-russe

© REUTERS / Vincent Kessler
Mondo
URL abbreviato
Incidente nello stretto di Kerch (39)
18238

La cancelliere tedesca dice che i paesi europei non possono chiudere un occhio sulle azioni di Mosca.

Angela Merkel ha spiegato perché i paesi occidentali hanno introdotto le sanzioni contro la Russia, sostiene che questo era necessario per "proteggere il diritto internazionale".

"Si introducono sanzioni, per far capire che il paese, anche se si trova geograficamente vicino alla Russia, ha il diritto al proprio sviluppo", ha detto la Merkel.

La cancelliera tedesca ha aggiunto che queste sanzioni non sono fine a se stesse. Secondo lei, l'Europa non può chiudere gli occhi sulle azioni di Mosca. In questo caso, come annunciato ieri, la Germania e la Francia sono intervenute contro l'inasprimento delle sanzioni nei confronti della Russia dopo l'incidente nello Stretto di Kerch.

Lo scorso 25 novembre tre navi della marina militare ucraina sono state fermate dalla guardi costiera russa, dopo aver violato il confine della Russia nello stretto di Kerch. L'operazione ha richiesto l'utilizzo della forza, e il ricorso alle armi. Nell'azione, tre marinai ucraini sono rimasti feriti. Il presidente russo Vladimir Putin ha definito l'accaduto una provocazione da parte di Kiev.

Durante l'incidente nello Stretto di Kerch la Russia ha agito secondo il diritto internazionale e le leggi nazionali, dal momento che ha reagito ad un'invasione di navi da guerra straniere nelle acque territoriali della Russia, ha dichiarato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.

Tema:
Incidente nello stretto di Kerch (39)

Correlati:

Telefonata Putin-Merkel: grave violazione del diritto internazionale nel Mar Nero
Angela Merkel riconosce di aver sbagliato nella politica migratoria
Trump ha discusso con Putin, Merkel e Macron di Siria e Trattato INF
Tags:
Sanzioni, sanzioni, Angela Merkel, Germania
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik