11:38 16 Dicembre 2018
The detained Ukrainian ships are delivered to the port of Kerch

L’UE seguirà da vicino la situazione nello stretto di Kerch

Press service of border management of FSB of the Russian Federation in the Republic of Crimea
Mondo
URL abbreviato
318

Il quotidiano tedesco Welt ha riferito ieri, citando fonti diplomatiche, che Francia e Germania hanno chiesto un inasprimento delle sanzioni Ue esistenti contro la Russia.

L'Unione europea seguirà da vicino la crisi scoppiata dopo l'incidente nello stretto di Kerch vicino alla Crimea e agirà in modo appropriato in coordinamento con i suoi partner internazionali. Lo ha dichiarato Federica Mogherini, capo della politica estera del blocco, in una dichiarazione a nome dell'Unione europea.

Il quotidiano tedesco Welt ha riferito ieri, citando fonti diplomatiche, che Francia e Germania hanno chiesto un inasprimento delle sanzioni Ue esistenti contro la Russia a causa dell'escalation nello Stretto di Kerch. In particolare, la dichiarazione di Mogherini, non menzionava alcuna possibilità di imporre nuove sanzioni contro la Russia.

"L'Unione europea continuerà a seguire da vicino la situazione ed è determinata ad agire in modo appropriato, in stretto coordinamento con i suoi partner internazionali…. L'Ue esprime la sua massima preoccupazione per il pericoloso aumento delle tensioni nel Mar di Azov e nello stretto di Kerch negli ultimi tempi….. Siamo costernati per questo uso della forza da parte della Russia che, sullo sfondo della crescente militarizzazione nella zona, è inaccettabile", si legge nella dichiarazione.

Bruxelles ha invitato le parti in conflitto alla moderazione e all'immediata attenuazione delle tensioni nella regione del Mare di Azov. L'Unione europea ha inoltre esortato Mosca a liberare le navi ucraine sequestrate, il loro equipaggio e le attrezzature.

Sempre ieri il presidente ucraino Petr Poroshenko ha firmato un decreto che dichiara la legge marziale in diverse regioni ucraine situate vicino al confine russo e le coste del Mar Nero e del Mar di Azov, che sarà in atto per 30 giorni. Il presidente russo Vladimir Putin ha replicato che l'incidente sembra essere stata una provocazione preparata in anticipo e un pretesto per introdurre la legge marziale in Ucraina prima delle elezioni presidenziali del paese.

Correlati:

Incidente nello stretto di Kerch
Kerch, deputato belga: Russia ha agito "in ambito del diritto internazionale"
In Crimea convalidato arresto per 12 marinai ucraini fermati nello Stretto di Kerch
Tags:
Petr Poroshenko, Federica Mogherini, Kerch, Mare d'Azov, Mar Nero, UE, Crimea, Ucraina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik