11:25 15 Dicembre 2018
Grotta di Lascaux

Pitture rupestri misteriose si sono rivelate descrizione di una catastrofe globale

© AFP 2018 / MEHDI FEDOUACH
Mondo
URL abbreviato
142

I ricercatori delle università del Kent ed Edinburgo (Gran Bretagna) hanno scoperto che le famose pitture rupestri misteriose rinvenute nella grotta di Lascaux (Francia), incise oltre 17mila anni fa, erano un modo per descrivere un evento catastrofico. Ne parla la pubblicazione Science Alert.

I ricercatori hanno analizzato gli antichi disegni raffiguranti animali di tutto il mondo, compresi quelli trovati nella struttura megalitica di Gebekli-Tepe e nelle rovine del villaggio di Chatal-Hüyuk (Turchia), nonché nelle grotte di Montignac (Francia sud-occidentale).

Secondo i ricercatori, le pitture rupestri di scorpioni, tori e leoni sono in realtà costellazioni utilizzate per registrare eventi importanti.

Una delle scene nella grotta di Lasko, situata nella zona della "miniera", viene rappresentata una figura umana in caduta, probabilmente un cacciatore, ferito mortalmente da un bisonte. Sotto il cacciatore c'è un uccello che sembra un'anatra, e accanto c'è una figura di rinoceronte, con la testa rivolta a sinistra, come se l'animale stesse scappando. Dall'altro lato del muro c'è una testa di cavallo.

Gli scienziati ritengono che il bisonte ferito sia la costellazione del Capricorno nel giorno del solstizio d'estate, mentre l'anatra è la costellazione della Bilancia al momento dell'equinozio di primavera. Gli altri animali possono essere identificati con la costellazione del Leone e del Toro. Le incisioni risalgono al 15.150 a.C. All'incirca in quel periodo si registrava sul pianeta un cambiamento climatico globale, che poteva essere provocato da una cometa in collisione con la Terra.

Tags:
Archeologia, Arte, Storia, Scienza e Tecnica, Spazio, Gran Bretagna, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik