16:33 16 Dicembre 2018
Stazione radar

Scozia, in vendita ex base NATO “orecchie dell'apocalisse”

CC0
Mondo
URL abbreviato
127

In Scozia è stata messa in vendita la stazione di ricognizione radio della NATO Baldo Bridge.

La base, progettata per intercettare i segnali del lancio di missili balistici, fu costruita nel 1985 e inaugurata dalla principessa Anna. A distanza di vent'anni la struttura è stata chiusa perchè inutile. Per l'enorme cupola bianca sopra l'antenna principale gli scozzesi hanno soprannominato la base "Golf Ball", scrive The Drive.

I militari si sono visti in questa zona nel 1942. Allora venne costruita una base aerea ausiliaria dell'aviazione britannica, dove i piloti stranieri venivano addestrati a pilotare i caccia Spitfire ed Hurricane. Dopo la guerra la struttura si trasformò in un cimitero di aerei e venne ufficialmente chiusa nel 1956, ma le due piste che convergono ad angolo sono ancora visibili dalle immagini satellitari.

​Tre decenni dopo a Baldo Bridge fu costruita una stazione di intercettazione di segnali radio. Doveva captare le comunicazioni radio tra i satelliti sovietici del sistema di allarme missilistico ed i centri di comando terrestri, oltre a registrare i segnali che indicavano il lancio di missili balistici.

Ma con la fine della guerra fredda e l'allontanarsi del rischio di una guerra nucleare la stazione aveva perso la sua utilità.

E' stata chiusa di nuovo e messa in vendita.

"E' un posto ideale per chi vuole avere un rifugio in caso di apocalisse nucleare", scrive l'analista militare Tyler Rogoway.

"L'area di nove acri è circondata da un potente sistema di sicurezza ed è dotata di tutto il necessario per la sopravvivenza, da bunker profondi a generatori diesel. Il prezzo della struttura è irrisorio, 1,22 milioni di dollari, ed include una grande parabola satellitare per intercettare comunicazioni militari."

Tags:
Società, guerra fredda, NATO, Scozia, URSS
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik