11:54 11 Dicembre 2018
ONU

Diplomatico: cosa minaccia il blocco della richiesta russa al Consiglio di sicurezza ONU

© REUTERS / Denis Balibouse
Mondo
URL abbreviato
Incidente nello stretto di Kerch (39)
8152

La reazione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite per l'incidente nello Stretto di Kerch può incoraggiare l'Ucraina e darle carta bianca per ulteriori provocazioni, ha detto al canale televisivo RT il vice Rappresentante Permanente della Federazione Russa alle Nazioni Unite Dmitry Polyansky.

Lunedì, il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha votato contro la richiesta russa di esame della situazione nello Stretto di Kerch.

"Temo che tale reazione dei paesi occidentali, che hanno diretta influenza sull'Ucraina, può incoraggiare l'Ucraina a compiere ulteriori simili provocazioni, perché nel corso della riunione si è sentito alcun rimprovero da parte dell'Occidente, nessuno ha detto che l'Ucraina ha fatto qualcosa che non va" ha detto il diplomatico Egli ha osservato che è sorpreso dal fatto che i membri del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite abbiano deciso di non riconoscere il valore effettivo della situazione nello Stretto di Kerch.

"Inoltre c'è una grande paura, come ho già detto, che l'Ucraina percepisca questo come una carta bianca per ulteriori azioni provocatorie, che saranno un pericolo non solo per la nostra relazione, ma per la situazione nel mar Nero, nel mar d'Azov e nello stretto di Kerch" ha aggiunto, sottolineando che durante la riunione del Consiglio di sicurezza dell'ONU la Russia cercava di concentrarsi sulla discussione della situazione nello stretto di Kerch e ottenere una risposta alla domanda sul perché navi ucraine "che conoscono tutte le regole e le procedure, hanno deciso questa volta di ignorarle".

Tuttavia, secondo lui, i membri del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite non volevano discutere di questo e "immediatamente sono passati al tema dell'annessione della Crimea".

Il diplomatico ha osservato che la Crimea non è un tema all'ordine del giorno del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

Le tre navi della marina ucraina domenica hanno violato la frontiera russa, non hanno risposto alle legittime richieste delle navi russe che avevano chiesto loro di fermarsi immediatamente. Le navi ucraine hanno cominciato manovre pericolose e sono state trattenute. Il portavoce del presidente russo Dmitry Peskov ha definito l'accaduto " una provocazione molto pericolosa, che richiede una seria indagine". Dopo l'incidente di un procedimento penale per attraversamento illegale del confine di stato è stato aperto.

Tema:
Incidente nello stretto di Kerch (39)

Correlati:

Tusk: Europa rimarrà unita a sostegno di Kiev
Tre navi di Kiev fermate per violazione dei confini russi
L'Ucraina ha inviato rinforzi alle tre navi nel Mar Nero
Tags:
provocazione, Riunione, violazione, ONU, Bruxelles
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik