15:36 16 Dicembre 2018
Mar Morto

Scienziati: il Mar Morto è diventato salato a causa di meteorite

© Foto : The Times of Israel / Twitter
Mondo
URL abbreviato
1101

In un lontano passato, il Mar Morto non era così salato ed era circondato da un deserto non così privo di vita come lo è oggi, riferisce NakedScience. Gli scavi dei resti di cinque cittadine sulla costa giordana del Mar Morto hanno dimostrato che sono rimaste abitate per tutta l'età del bronzo, per almeno 2500 anni.

Tutto è cambiato drammaticamente circa 3.700 anni fa: un violenta tempesta di fuoco dal cielo, un meteorite rovente, è esplosa in aria distruggendo rapidamente la vita sull'intera pianura una volta fertile.

Lo ha annunciato l'archeologo Philip Silvia della Trinity South-West University, che lavora agli scavi archeologici di Tal El-Hammam da 13 anni. La datazione al radiocarbonio mostra che la città una volta era popolata e sviluppata e che cessò di essere costruita all'improvviso. La costruzioen della città s'interruppe immediatamente, in alcuni punti sono rimaste solo le fondamenta, in altri le persone hanno abbandonato i loro lavori a metà scappando via. Silvia ei suoi colleghi attribuiscono questo a una catastrofe che si è verificata a causa della caduta di un corpo celeste: questo è indicato dalle scoperte di minerali sopravvissuti a temperature e pressioni estremamente elevate. Forse il colpo ha portato al surriscaldamento dell'acqua del Mar Morto, che potrebbe aver inondati le aree costiere con acqua salata di ebollizione. 

Correlati:

Nel Mar Morto perdita di prodotti chimici pericolosi
Meteorite distrusse antica civiltà mediorientale
Scoperto enorme cratere di un meteorite in Groenlandia
Tags:
Archeologia, archeologia, Medio Oriente
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik