10:14 17 Dicembre 2018
Sismografo registra un terremoto

Il terremoto del 2016 ha avvicinato le isole della Nuova Zelanda

© Fotolia / Petrovich12
Mondo
URL abbreviato
0 70

Il terremoto distruttivo che ha colpito la Nuova Zelanda due anni fa ha avvicinato le sue due principali isole. Lo riferisce Phys. Org, citando una ricerca della GNS Science.

Il terremoto di magnitudo 7,8 del 14 novembre 2016 ha avvicinato le due isole principali della Nuova Zelanda, quella settentrionale e quella meridionale, di 35 centimetri. Allo stesso tempo, ha creato almeno 25 linee di faglia.

La Nuova Zelanda si trova nella zona di collisione tra le placche tettoniche indo-australiana e pacifica. Quest'ultima, muovendosi al di sotto della prima, forma depressioni sottomarine e solleva parte della Nuova Zelanda. Qui si trova l'Anello di fuoco vulcanico del Pacifico e ogni anno si verificano più di 15.000 terremoti, anche se solo un centinaio sono degni di nota.    

Correlati:

Terremoto di magnitudo 6,3 in Iran, 550 feriti
Forte terremoto a largo della Grecia, paura in Italia meridionale
Indonesia, il governo accetta l'aiuto internazionale dopo il grave terremoto
Tags:
ricerca scientifica, terremoto, Nuova Zelanda
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik