10:19 15 Dicembre 2018
Swallow's Nest, monument of architecture

Parlamento europeo accusa Russia di "esportazione illegale" di reperti dalla Crimea

© Sputnik . Konstantin Chalabov
Mondo
URL abbreviato
10318

Il Parlamento europeo ha accusato la Russia di "esportazione illegale" di beni culturali dalla Crimea, che sono "parte del patrimonio culturale dell'Ucraina", riferisce RT.

"(Il Parlamento europeo) Invita la Commissione a prendere misure per fermare l'esportazione illegale da parte delle autorità russe e delle sue istituzioni culturali di mostre che fanno parte del patrimonio culturale dell'Ucraina", ha affermato il comitato per gli affari legali del Parlamento europeo.

Nel documento, tali azioni sono chiamate una palese violazione degli accordi internazionali.

Inoltre, il comitato ha anche accusato la Russia di possedere illegalmente opere d'arte presumibilmente rubate dall'Europa durante la seconda guerra mondiale. La dichiarazione indica che l'Unione Sovietica ha autorizzato il furto di reperti provenienti da collezioni private, nonché da istituzioni statali e religiose.

Nel Consiglio di Stato della Crimea, tali accuse contro la Russia sono state definite illegittime e hanno osservato che gli oggetti storici della regione, come la stessa penisola, non appartengono all'Ucraina.

La leadership russa ha ripetutamente affermato che gli abitanti della Crimea in modo democratico, nel pieno rispetto del diritto internazionale, hanno votato per la riunificazione con la Russia. Come ha dichiarato Vladimir Putin, la questione della Crimea è "completamente chiusa".

Correlati:

Russia, Putin in Crimea per Consiglio di Stato
Progetto ponte di Crimea cambia a causa di ritrovamenti archeologici
Crimea, arriva il commento sul possibile crollo del ponte sullo stretto di Kerch
Crimea: investitori USA e dei paesi dell'Unione Europea sulla penisola
Tags:
Archeologia, archeologia, Parlamento Europeo, Vladimir Putin, Crimea
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik