11:46 11 Dicembre 2018
Russian Foreign Minister Sergei Lavrov at the 73rd session of the UN General Assembly at the United Nations headquarters in New York.

Lavrov svela perché i paesi sostengono le azioni antirusse degli USA

© Sputnik . Roman Makhmutov
Mondo
URL abbreviato
1242

I paesi che sostengono per solidarietà tutte le azioni anti-russe, prima di tutto, lo fanno per compiacere gli USA e i circoli che cercano di silurare le relazioni costruttive tra Mosca e Washington, ha detto il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov.

"Coloro che per manifestare una solidarietà alleata, un falso concetto di solidarietà, sostengono qualsiasi iniziativa anti-russa, pensano soprattutto a compiacere gli Stati Uniti, ha detto Lavrov nel programma Mosca, Cremlino, Putin sul canale televisivo Russia 1, commentando dichiarazioni degli Stati Uniti che si oppongono al Nord Stream 2 e al Turkish Stream a causa del presunto sostegno degli interessi dell'Ucraina.

In precedenza, il servizio stampa del Ministero degli Affari Esteri dell'Ucraina ha riferito che il ministro degli Esteri ucraino Pavel Klimkin e il Segretario per l'Energia degli Stati Uniti, Rick Perry, hanno concordato sforzi congiunti per contrastare il progetto Nord Stream 2.

Il Nord Stream 2 prevede la costruzione di un gasdotto con una capacità di 55 miliardi di metri cubi di gas all'anno dalla costa della Russia attraverso il Mar Baltico alla Germania. Gli Stati Uniti e alcuni paesi europei come Polonia e Ucraina si oppongono a questo progetto. Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato a questo proposito che il leader degli Stati Uniti, Donald Trump, persegue gli interessi delle imprese americane nella fornitura di GNL all'Europa.

Il progetto Turkish Stream prevede la costruzione di un gasdotto costituito da due linee con una capacità di 15,75 miliardi di metri cubi ciascuna. La prima linea è progettata per fornire gas ai consumatori turchi, la seconda per fornire gas ai paesi dell'Europa meridionale e sud-orientale. L'inaugurazione del gasdotto è pianificata entro la fine del 2019. Lunedì, Gazprom ha completato la costruzione della sezione offshore del Turkish Stream.

Correlati:

Slovacchia si oppone a Nord Stream 2
Polonia, premier: rischio guerra dopo attivazione gasdotto Nord Stream 2
Nord Stream riprende a funzionare a pieno regime
Tags:
Relazioni Internazionali, Nord Stream 2, Turkish Stream, Relazioni con la Russia, il ministero degli Esteri, Donald Trump, Sergej Lavrov, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik