16:51 16 Dicembre 2018
Aleppo

Aleppo: cure mediche per 73 residenti dopo l'attacco chimico

© REUTERS / ReutersTV
Mondo
URL abbreviato
5013

Dopo il bombardamento chimico di Aleppo, assistenza medica è stata fornita a 73 civili, tra loro ci sono quattro bambini, ha detto ai giornalisti il medico del pronto soccorso dell'ospedale della città, Sherwan Shecho.

"Tutti gli ospedalizzati hanno respiro affannoso, gli occhi lacrimano. In medicina, si chiama allergia al gas", ha detto.

Uno dei testimoni del bombardamento, Ahmed Mohammed, ha detto ai giornalisti che i primi segni di avvelenamento non sono stati percepiti immediatamente.

"Mio fratello era a casa, ha sentito che bombardavano ma ha pensato che non succedesse niente. Tuttavia, dopo due ore la sua salute è peggiorata, gli è diventato difficile respirare, lo ha aiutato l'ambulanza", ha detto.

Una residente della strada al Nilo, sotto attacco, Galia Ali, ha detto che in ospedale le hanno prestato il primo soccorso, dopo di che è riuscita a tornare a casa. "Ma poi si è sentita male mia figlia e io e la mia famiglia l'abbiamo portata in ospedale", ha aggiunto la donna.

In precedenza il quotidiano al-Watan ha riferito che il numero delle vittime civili per il bombardamento dei militanti del quartiere della città siriana di Aleppo con munizioni contenenti sostanze letali, ha ucciso 65 persone. A sua volta lo ha riferito il portavoce del ministero della Difesa della Russia, il generale Igor Konashenkov, in seguito ai bombardamenti sono morte 46 persone, tra cui otto bambini. Secondo i dati preliminari, le bombe erano al cloro.

Correlati:

Siria, attacco chimico ad Aleppo. Diversi civili intossicati
Esercito siriano risponde ad attacchi dei terroristi contro Aleppo
Aleppo di notte
Tags:
Bombardamento, attacchi, Armi chimiche, generale Igor Konashenkov, Aleppo, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik