18:05 18 Dicembre 2018
Marte

Errore in software della NASA: non c'è acqua liquida su Marte

CC0 / Pixabay
Mondo
URL abbreviato
104

Gli esperti della NASA hanno riferito la triste notizia: la maggior parte dei luoghi dove si pensava ci fosse acqua su Marte sono in realtà asciutti e senza vita. Gli astronomi speravano che lo studio di questi territori potesse indicare la presenza della vita sul Pianeta Rosso.

Durante le recenti osservazioni, alcuni indizi della presenza di acqua su Marte si sono semplicemente asciugati. Grazie a come sono stati elaborati i dati della navicella Mars Reconnaissance Orbiter, gli scienziati erano stati in grado di osservare i segni di sali idratati, che in realtà non ci sono.

Come hanno spiegato gli scienziati, l'assenza di sali potrebbe significare che la maggior parte dei posti in cui cercare la vita su Marte sia inutile per il lavoro di ricerca.

Gli specialisti hanno notato questo problema quando cercavano i perclorati (sali o eteri dell'acido perclorico) sulle mappe del pianeta create dall'orbiter usando lo strumento CRISM.

È noto che i perclorati possono ridurre il punto di congelamento dell'acqua fino a 80 gradi Celsius, e che questo è sufficiente a sciogliere il ghiaccio in un clima marziano freddo.

In un nuovo studio, gli esperti hanno cercato di scoprire se c'è sale in altri luoghi su Marte. Per fare questo, gli scienziati si sono rivolti alle mappe chimiche di CRISM, che mostrano come la luce viene riflessa dalla superficie di Marte in centinaia di lunghezze d'onda.

Questi spettri hanno aiutato gli scienziati a distinguere i minerali di superficie in base a come questi minerali assorbono o alterano la luce.

"Durante la ricerca abbiamo notato dei malfunzionamenti nel sistema e nelle immagini dei sali. Presumibilmente l'orbiter avrebbe scoperto dei grandi depositi di perclorato, se fossero esistiti davvero".

Quindi gli scienziati hanno scritto un algoritmo per trovare piccole tracce che richiedono meno di 10 pixel nelle immagini CRISM. Questo ci ha permesso di vedere perclorati letteralmente ovunque, incluso nel cratere Jezero, verso il quale verrà inviato il rover Mars Mars Mars.

Ma il problema è che i perclorati nelle immagini sono in quei posti dove la formazione di sale è impossibile. Molto probabilmente, il dispositivo non è funzionato correttamente e i risultati dello studio dovranno essere rivisti, dicono gli esperti.

Correlati:

NASA: la galassia più luminosa dell'universo è un cannibale
La NASA rinvia il lancio della navicella Cygnus verso la Stazione Spaziale Internazionale
La Cina costruirà una base su Marte
Apparecchio russo trova acqua ghiacciata su Marte
Tags:
Marte, Marte, Acqua, Ricerca scientifica, NASA, Marte
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik