11:34 17 Dicembre 2018
Premier della Serbia Aleksandar Vucic.

L'UE non sarà in grado di ragionare con Pristina, dice Vucic

© AFP 2018 / EMMANUEL DUNAND
Mondo
URL abbreviato
120

Il presidente della Serbia, Aleksandar Vucic ha detto giovedì ai rappresentanti serbi del Kosovo, che l'UE non sarà in grado di ragionare con le autorità di Pristina, che hanno alzato i dazi doganali al 100% sui prodotti serbi.

Il governo della repubblica del Kosovo in una riunione mercoledì ha stabilito un dazio doganale pari al 100% su tutti i prodotti serbi e ha anche vietato la fornitura di tutti i prodotti non etichettati secondo le regole dell'auto-proclamata repubblica con il logo del Kosovo. Giovedì Vucic, insieme al capo del Ministero dell'interno Nebojsa Stefanovic e al direttore dell'ufficio per il Kosovo e Metohija Marko Juric, ha convocato una riunione con i rappresentanti serbi del Kosovo a Belgrado.

Egli ha osservato che non si aspetta dall'UE grande aiuto in questa situazione.

"Per noi è importante che la gente dell'UE reagisca razionalmente, ma sarebbe stato meglio se avessero reagito dall'inizio, a novembre, con l'aumento del dazio di Pristina del 10%, quando è stato violato l'accordo dei paesi del centro e del sud-est Europa per il libero scambio commerciale (CEFTA). Non sono sicuro che possano ragionare con Pristina. Non penso che accadrà", ha detto Vucic.

Egli ha sottolineato che nelle loro dichiarazioni, i rappresentanti dell'UE hanno recentemente smesso di usare la formula "Belgrado e Pristina", invece, parlano di "Serbia e Kosovo", come due stati coordinati". "Sulla questione del Kosovo non avremo mai il sostegno sincero dell'Occidente", ha detto il presidente serbo.

Nel 1999 l'opposizione armata dei separatisti albanesi dell'esercito di Liberazione del Kosovo contro l'esercito e la polizia della Serbia hanno portato al bombardamento della Jugoslavia (al momento composta da Serbia e Montenegro) da parte delle forze della NATO. Nel marzo 2004, gli albanesi del Kosovo hanno organizzato un pogrom, che ha portato ad una massiccia fuga dei serbi e alla distruzione di numerosi monumenti della loro storia e cultura.

Le strutture kosovare-albanesi a Pristina nel febbraio 2008 hanno unilateralmente proclamato l'indipendenza dalla Serbia. La Repubblica autoproclamata non è riconosciuta da Serbia, Russia, Cina, Israele, Iran, Spagna, Grecia e molti altri stati.

Correlati:

Il Kosovo ha imposto il 100% dei dazi sui prodotti provenienti dalla Serbia
Difesa: Serbia, al via le più grandi esercitazioni militari nella storia del paese
L'Occidente chiede alla Serbia di ridurre l'attività diplomatica
Tags:
dazi, commercio, Guerra dei dazi, Alexander Vucic, Kosovo, Serbia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik