11:15 17 Dicembre 2018
Paesaggio dell'Antartide

Trovata fonte di calore sotto l’Antartide orientale

© Fotolia / Steve Allen
Mondo
URL abbreviato
133

Un team internazionale di scienziati ha scoperto che una fonte di energia geotermica sotto i ghiacci dell'Antartide orientale, che potrebbe contribuire alla fusione della calotta glaciale. La fonte di produzione del calore rimane sconosciuta, riporta la pubblicazione Science Alert.

I risultati del rilevamento radar, che ha permesso di rivelare i processi sotto uno spesso strato di ghiaccio di tre chilometri, mostrano che il ghiaccio nella regione si scioglie dal basso verso l'alto, e l'acqua di fusione scorre nei laghi sub glaciali. Il processo di fusione potrebbe continuare per migliaia o milioni di anni e da solo non influisce sulla scomparsa della copertura di ghiaccio. Tuttavia, in futuro questo processo potrebbe rendere la regione più sensibile agli effetti del riscaldamento globale.

Secondo gli esperti, le fonti più probabili di calore sono delle rocce radioattive e l'acqua calda, che eruttano dalle profondità della crosta terrestre. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche per determinare la causa esatta del fenomeno.

Il 18 ottobre, è stato riferito che la NASA ha mostrato che la maggior della copertura glaciale artica creatasi in molti anni è scomparsa ed è stata sostituita da ghiaccio sottile che si scioglie durante i mesi più caldi. Secondo i calcoli, dal 1958 lo spessore della copertura di ghiaccio è diminuito di tre volte e l'area del ghiaccio antico è diminuita di due milioni di chilometri quadrati.

Correlati:

Gli scienziati registrano strano rumore proveniente da sotto il ghiaccio dell'Antartide
Il buco dell’ozono sull’Antartide è scomparso
Antartide, registrata temperatura "extraterrestre"
Tags:
Ambiente, ghiaccio, natura, Antartide
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik