18:20 13 Dicembre 2018
Una vista di Belgrado, Serbia

Fotografo serbo parla dei Rolling, Bowie e Deep Purple

© Fotolia / Vladimirnenezic
Mondo
URL abbreviato
0 13

"Ho fatto un selfie con McCartney nel 1996, quando non esisteva una parola del genere".

Il fotografo serbo Branislav "Brian" Rasic è riuscito a trasformare il suo amore per il rock e roll in una professione che ha impegno tutta la sua vita. In 40 anni ha fotografato stelle mondiali come David Bowie, Deep Purple, Amy Winehouse, Clash, Madonna, Michael Jackson, Tina Turner, Whitney Houston, Celine Dion e per più di dieci anni è stato il fotografo ufficiale dei leggendari Rolling Stones.

Pioniere del selfie

Brian è noto per aver scattato foto con le celebrità, del genere dei selfie, molto prima che questa pratica diventasse generalmente accettata o esistesse un nome. 

In una conversazione con Sputnik, Rasic ricorda l'inizio della sua carriera: "Ero sempre pieno di gioia e di ammirazione perché ero vicino alle stelle più brillanti del mondo e volevo catturare immediatamente ogni momento".

"Ho cominciato a fare selfie istintivamente, per allenarmi e per essere assicurarmi che le mie foto funzionassero. Nel corso del tempo, ho preso la mano per posizionare correttamente la fotocamera e ho iniziato a fare le prime foto selfie con le star. Nel 1996 ho fatto un selfie con McCartney, per esempio. Ricordo ancora che per questa foto ho usato una lente di 17 mm, per escludere qualsiasi possibilità di mandare all'aria la foto" dice il "pioniere del selfie".

Jagger e i Rolling

A proposito dei "Rolling", "clienti" regolari, Rasic dice che, prima di tutto, sono uomini d'affari. Ammette che Jagger, si sente ancora come un tirocinante che trema per la paura di sbagliare. "Ma a me piace davvero lavorare con questa sensazione, con questa energia, ha un buon effetto sul risultato", aggiunge il fotografo.

"Jagger è il capo del gruppo, è un perfetto uomo d'affari, non ci sono eccessive emozioni. Ma siamo tutti umani, quindi ci sono momenti rilassati. Mi piace di più Keith Richards. Una persona normale, rilassata e sincera. "I Rolling sono un mix incredibile di persone molto diverse, ognuna delle quali svolge un ruolo", dice il fotografo parlando delle sue sensazioni.

Sullo stile di vita rock a Sputnik dice che tutte queste cose appartengono al passato: "Jagger non sarebbe durato sul palco tutto questo tempo se avesse condotto quello stile di vita. Oggi, a 75 anni in tutti i tour c'è il personal trainer".

Molti volti Di Bowie

Brian Rasic è stato abbastanza fortunato da catturare molte reincarnazioni di David Bowie nell'obiettivo, ha raccolto in un'intera mostra a Belgrado i migliori fotogrammi.

"Ci siamo conosciuti, ma, come con gli altri modelli, ho cercato di essere il più impercettibile possibile. Quando non succedeva, avevo quella sensazione che si verifica dopo la perdita dei propri cari. Ho fatto un servizio fotografico sui cambiamenti della sua immagine, era importante per lui. Ma nonostante tali frequenti reincarnazioni, sembrava sempre rimanere se stesso" ricorda dell'incredibile Bowie.

Non c'e 'nessuno più figo di Sinatra!

Con particolare ammirazione, Rasic parla di Sinatra:

"L'ho fotografato solo due volte e questo è un grande onore per me. Vederlo sul palco è semplicemente incredibile. A casa ho tutto quello che ha registrato nella sua carriera. Era la più grande stella su questo pianeta, è stato amato dalle donne più belle i ragazzi più fighi erano i suoi amici.

Correlati:

Serbia: la difesa cinese in Europa attraverso Belgrado?
Vucic: Belgrado non accetterà nuove missioni militari contro i serbi
Belgrado: “bozza d'accordo con le autorità del Kosovo non esiste”
Tags:
Musica, Arte, foto, Belgrado
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik