09:48 16 Dicembre 2018
Consiglio di sicurezza dell'ONU

ONU, missione russa commenta la proposta di abolire il diritto di veto

© AP Photo / KENA BETANCUR
Mondo
URL abbreviato
2200

La Russia è pronta a discutere qualsiasi opzione ragionevole per la riforma del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, ma non il diritto di veto. Lo ha dichiarato oggi il membro della missione russa al Palazzo di vetro, Alexei Boguslavsky, durante la discussione del tema.

"Questo istituto è un fattore importante per incoraggiare i membri del Consiglio a trovare soluzioni equilibrate: l'uso del veto, o la minaccia a ricorrerne, ha ripetutamente salvato l'ONU dall'associarsi ad avventure di dubbia natura", ha affermato Boguslavsky.

Egli ha aggiunto che Mosca è pronta a prendere in considerazione un'ampia gamma di opzioni per riformare l'organizzazione, ma è favorevole a preservare la natura compatta di "poco più di venti" membri.

"Gli sforzi in questa direzione non dovrebbero influire sulla capacità del Consiglio di rispondere in modo efficace alle sfide emergenti", ha sottolineato il diplomatico.

In precedenza, uno dei membri della delegazione ucraina si è detto favorevole all'abolizione del diritto di veto.

Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite è composto da cinque membri permanenti — Russia, Gran Bretagna, Cina, Stati Uniti, Francia — e dieci non permanenti. Solo i membri permanenti dell'organizzazione hanno il diritto di veto. La questione della necessità di riformare il Consiglio di sicurezza è sorto per la prima volta nel 1993. Da allora, la questione è stata discussa regolarmente, ma non è stato ancora possibile raggiungere un accordo.    

Correlati:

Russia disposta a contribuire alla riforma dell'ONU
Mosca ritiene che il nuovo accordo ONU-OPCW contenga violazioni
Delegazione della Crimea parteciperà a sessione Assemblea Generale ONU
Tags:
veto, abolizione, ONU, Consiglio di Sicurezza ONU, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik